100 anni dell’aeroporto Alfredo Barbieri, oggi porte aperte e festa speciale

2974
100 anni dell'aeroporto Alfredo Barbieri
100 anni dell'aeroporto Alfredo Barbieri

Oggi Guidonia sarà veramente la Città dell’Aria, porte aperte per i 100 anni dell’aeroporto Alfredo Barbieri presso il 60° Stormo.

Ricco il programma della festa tra visite guidate, mostre, attività per ragazzi.

LA STORIA DELL’AEROPORTO DI GUIDONIA

Nato nel 1916 come campo di aviazione, è diventato negli anni successivi uno dei più importanti centri di sviluppo di tutte le discipline aeronautiche a livello mondiale e, in virtù dell’attività di ricerca svolta nel settore delle Scienze Aeronautiche agli inizi degli anni 30, consentì un notevole progresso ed una rapida crescita della forza aeronautica, dando lustro alla città di Guidonia ed alla Nazione intera.

LA FESTA PER I 100 ANNI DELL’AEROPORTO ALFREDO BARBIERI

Per l’occasione, il programma della giornata prevede la mostra statica di alcuni velivoli, attività culturali e di intrattenimento, visite guidate, la pubblicazione di un album fotografico e di un video storico sull’Aeroporto, patrocinati dall’Amministrazione Comunale e dalle Associazioni di Categoria, lo svolgimento di un Corso di Cultura Aeronautica a favore di 100 studenti selezionati dagli Istituti Superiori della città e, per concludere, il concerto della Banda musicale dell’Aeronautica Militare che si esibirà dalle ore 20 presso il Teatro Imperiale della città di Guidonia.

L’ingresso per i visitatori è in via Di Trani mentre per chi si fosse prenotato per le visite guidate all’interno dell’aeroporto si entra da via Roma.

CORSO DI CULTURA AERONAUTICA “100 STUDENTI PER I 100 ANNI”.

Il Corso di Cultura Aeronautica è rivolto agli studenti in età compresa tra i 16 ed i 20 anni e si inserisce nel quadro delle iniziative tese all’informazione ed all’orientamento.

“Gli studenti – spiegano i promotori – sono invitati a partecipare all’evento a titolo completamente facoltativo e gratuito. Il corso si terrà da mercoledì 19 ottobre a sabato 22 ottobre e consiste in una fase teorica, che prevede un ciclo di conferenze a carattere descrittivo inerenti i principi del volo ed il funzionamento dell’aeroplano, e in una fase pratica che prevede un volo, proprio in occasione dei festeggiamenti il 22 ottobre, di ambientamento con il velivolo ad elica (SIAI 208), sotto la guida di qualificati istruttori di volo. Al termine dei corsi verrà stilata una graduatoria basata sul grado di apprendimento delle lezioni teoriche e sull’attitudine al volo dimostrata. I primi classificati riceveranno un premio e la possibilità di trascorrere un periodo presso l’Aeroporto di Guidonia per volare, al fianco di un Istruttore di volo, con un aliante biposto. A tutti i partecipanti sarà consegnato l’attestato di frequenza che assegna un punteggio di merito in alcuni concorsi dell’Aeronautica Militare”.