168 piante di cannabis in terrazzo: 31enne in manette1 min di lettura

1281

#NLCronaca – #GuidoniaMontecelio – Coltivava 168 piante di cannabis sul terrazzo e in giardino, la madre era convinta fossero piante antizanzare, così come lui avrebbe anche ribadito agli investigatori: 31enne italo-polacco in manette. Per lui convalidato l’arresto, sequestrata la pantagione e decisi i domiciliari.

LE INDAGINI
Sono stati questi i punti fondamentali da cui si è sviluppata un’indagine degli agenti del Commissariato di Tivoli-Guidonia, diretti da Maria Chiaramonte, e che si è conclusa con l’arresto di un cittadino di 31 anni.
I servizi di appostamento e pedinamento hanno confermato agli investigatori i legami e le sue precise responsabilità nella distribuzione e nello spaccio degli stupefacenti che quest’ultimo aveva messo in piedi come sua principale attività.
La perquisizione effettuata nel suo appartamento in località Guidonia Montecelio, ha permesso agli agenti di sequestrare circa 168 piante vegetali di cannabis, circa 40 grammi di hashish suddiviso in dosi, il materiale per il confezionamento ed un bilancino elettronico di precisione.
S.S.S. aveva allestito una vera e propria piantagione nel giardino della sua abitazione e sul terrazzo, dove i poliziotti hanno sequestrato, interrate in vasi e all’interno di terriere, piante di cannabis indica, con fusti di varie dimensioni e circonferenze, e di altezze comprese tra i 40 ed i 160 centimetri.
Il giovane è stato accompagnato negli uffici di Polizia ed a conclusione degli accertamenti e delle procedure di identificazione è stato arrestato per il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Testo da visualizzare in slide show