COVID-19 – Nel Lazio (e in Italia) aumentano i guariti. Attenzione ai comportamenti individuali2 min di lettura

504

GUIDONIA – Compresi i quattro decessi resta a 31 il numero dei contagiati, così come a 65 il numero dei guariti a Guidonia Montecelio.

TIVOLI – Le comunicazioni sono ferme al 13 maggio: sono sette gli attuali positivi; per complessivi 41 dall’inizio dell’emergenza sanitaria; questi purtroppo sono 5 i tiburtini deceduti, quasi tutti anziani con patologie pregresse. Per quanto riguarda le quarantene, sono complessivamente 22, di cui 14 le persone in isolamento; 6 in quarantena fiduciaria domiciliare.

ASL ROMA 5 – 1 nuovo caso positivo. 16 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti.

LAZIO – Oggi registriamo un dato di 50 casi positivi nelle ultime 24h e di questi 18 sono legati ad un cluster di quattro nuclei famigliari posti in isolamento nella Asl Roma 1 e causato dalla partecipazione ad un funerale. «Dobbiamo porre molta attenzione nei comportamenti individuali – raccomandano dall’assessorato alla Sanità della Regione – soprattutto con parenti ed amici e agire sempre pensando di avere di fronte potenziali ».
Il numero dei guariti è cresciuto di 156 unità oltre il triplo dei nuovi casi. I decessi sono stati 6 nelle ultime 24h, mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 2.914 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati oltre 206 mila.
Il numero dei contagiati totali è sceso per la prima volta sotto le 3mila unità.
Continua  a calare, anche se lentamente, anche la pressione sulle strutture sanitarie laziali.

ITALIA – Luci e ombre anche nel resto del Paese. Crescono i guariti di 2.366 unità, i nuovi positivi sono “solo” 675 e i morti sono 145 in linea con i numeri dei giorni scorsi. Complessivamente i contagiati in tutta Italia sono oggi 68.351, per il 28° giorno consecutivo diminuiscono anche se molto lentamente. Di questi 10.311 sono ricoverati, 762 sono in terapia intensiva e 57.278 sono in isolamento domiciliare. Il numero totale dei decessi ha raggiunto le 31.908 unità.
Circa la metà dei nuovi positivi odierni e dei deceduti si sono verificati in Lombardia (326 e 69).