24 luglio: sciopero nazionale dei trasporti1 min di lettura

171

ROMA – Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti hanno proclamato uno sciopero generale dei trasporti per mercoledì 24 luglio. A fermarsi sarà il trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, marittimo; porti; autostrade; taxi e noleggio. Venerdì 26 luglio, invece, toccherà al trasporto aereo.

Lo sciopero è stato proclamato con la seguente motivazione: “criticità nel settore del trasporto pubblico locale in ordine alle infrastrutture, alle regole, al confronto politico, al diritto di sciopero”.

 

Le modalità a Roma

Nella giornata del 24 luglio, le segreterie territoriali delle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e, separatamente, le segreterie territoriali Ugl Autoferrotramvieri, Faisa Cisal e SLM Fast Confsal hanno proclamato, in adesione allo sciopero nazionale del trasporti, uno sciopero di 4 ore, dalle ore 12.30 alle ore 16.30.

Durante lo sciopero:
-non sarà garantito il servizio sull’intera rete Atac

-non sarà garantito il servizio delle biglietterie

-nelle stazioni delle linee metroferroviarie che resteranno, eventualmente, aperte non sara garantito il funzionamento di ascensori, montascale e scale mobili

-non sarà garantito il servizio dei bus sostitutivi della ferrovia Roma-Viterbo

Lo sciopero riguarda anche la rete bus gestita da RomaTpl e da Cotral (stesse modalità della rete Atac, quattro ore, dalle ore 12.30 alle ore 16.30) e la rete delle ferrovie regionali gestite da Trenitalia(otto ore, dalle ore 9.00 alle ore 17.00).

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.