5 stelle Fonte Nuova: Nomentana Hospital nuovo focolaio e cassa di integrazione per 250 lavoratori1 min di lettura

139
La delegazione del Movimento 5 stelle regionale e di Fonte Nuova

Purtroppo, ancora una volta il Nomentana Hospital si è trasformato in un focolaio Covid che ha superato i 100 contagi. A fine Marzo ci potevano essere delle attenuanti alla direzione, travolta dalla prima ondata di pandemia e con la situazione maggiormente aggravata dal trasferimento dei 49 pazienti dalla casa di cura di Nerola; ora però non è più possibile tollerare questo nuovo focolaio, che non solo mette a rischio pazienti ed operatori, ma tutto il Comune di Fonte Nuova che ospita la struttura”- dichiarano il Consigliere Regionale ed i Consiglieri Comunali Alessandro Buffa e Massimo Matricardi del Movimento 5 Stelle.

“Ad aggravare ulteriormente la situazione- continuano i pentastellati- è la scellerata scelta di mettere in cassa integrazione 250 lavoratori, un’assurdità in termini, infatti, che farà pagare a loro le mancanze organizzative e di gestione della direzione. Riteniamo, inaccettabile che strutture private come il Nomentana Hospital che usufruiscono di importanti finanziamenti dalla Regione Lazio possano, in maniera così superficiale ed in un momento così delicato, scaricare le proprie responsabilità sui dipendenti”.

“La Regione Lazio ha il dovere di tutelare la sicurezza delle strutture pubbliche e private- concludono gli esponenti del Movimento 5 Stelle- e dei territori che le ospitano nonchè garantire i livelli occupazionali, soprattutto in un settore, che in questo periodo, ha necessità di mettere a disposizione dei cittadini ogni risorsa per arginare questa pandemia”.