600 firme per sistemare al strada sprofondata per la subsidenza

1521

#NLCronaca #GuidoniaMontecelio – Prosegue la raccolta di firme per la messa in sicurezza di via Molise a Villalba, sprofondata per la subsidenza, raggiunta quota 600.

“Le foto non rendono la realtà della strada – scrivono su facebook i promotori dell’iniziativa commentando le immagini della strada da loro postate su facebook -. Notare l’inclinazione della macchina, il tombino della fogna, i rattoppi fatti con il cemento sia sulla strada che sul tombino dovuto ai continui interventi Acea, gas e fogna. La strada continua a sprofondare. Questa è via Molise”.

Da oltre due anni i residenti chiedono la messa in sicurezza della via che in alcuni punti è sprofondata anche di 60 centimentri. Non si tratta di rifare l’asfalto. A peggiorare le situazione le continue rotture dell’impianto fognario e del gas, provocate proprio dalla forte inclinazione. In più di un’occasione, anche alla presenza di alcuni consiglieri comunali sia di maggioranza che di opposizione era giunta rassicurazione di un intervento di messa in sicurezza, ma per ora nulla è stato fatto. In più di un’occasione è stato annunciato il rifacimento di alcune strade nella zona (per una spesa complessiva di circa 800mila euro), escludendo però via Molise.

“E’ una vergogna – dice Maurizio Zaccagnino, tra i promotori dell’iniziativa – che si debba addirittura ricorrere ad una raccolta di firme per tutelare la sicurezza dei cittadini. La pendenza è tale che è facile cadere. Per non parlare dell’impossibilità per i disabili di percorrere la via. Chi si trova sfortunatamente a doversi muovere su una sedia a rotelle perdererebbe aderenza e cadrebbe sicuramente. La raccolta firme continua e a breve le protocolleremo”. 

(Dal numero 10 di XL ora in distribuzione)

Via Molise a Villalba di Guidonia

Testo da visualizzare in slide show