A Roma “Libri Come”, la festa della letteratura2 min di lettura

222

È in arrivo la prossima settimana Libri Come, la Festa del libro e della lettura, che quest’anno compie dieci anni. Il festival, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma e curato da Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco, in questi anni ha appassionato oltre 325 mila persone e 1000 scrittori, con temi, approfondimenti, novita’ letterarie e grandi protagonisti della letteratura.

L’inaugurazione sara’ giovedi’ 14 marzo, in dieci biblioteche di Roma, facendo cominciare la festa li’ dove i lettori si riuniscono nei circoli di lettura. ‘Liberta” e’ il tema scelto per questa edizione. Sempre complesso, attuale, politico e poetico; liberta’ varca i confini nazionali e tocca l’Europa. Il dibattito sull’attualita’ arriva a Roma, a due mesi dalle elezioni europee e a dieci giorni dalla data cruciale per la Brexit. Nel programma molti autori dal respiro europeo, tra i quali: dalla Spagna Javier Cercas, Clara Usón, e Manuel Vilas; per la Francia Adelaide Bon, Adeline Dieudonne’ e Bernard Guetta, per il Regno Unito Anthony Cartwright, Amanda Craig e l’anglocanadese Rachel Cusk, per la Polonia Olga Tokarczuk, per l’Ungheria Agnes Heller, per la Russia Zoja Svetova, per la Germania Uwe Timm, per la Slovenia Slavoj Zizek e infine per l’Olanda Kader Abdolah e Arnon Grunberg. Insieme a loro, due grandi autori della letteratura Usa, Peter Cameron e Andre Dubus III, e infine lo scrittore haitiano naturalizzato canadese Dany Laferrie’re.

Oltre al libro, la settimana ha una fitta programmazione di lezioni, dialoghi filosofici e matematici, incontri e importanti concerti. Si parte domenica con l’improvvisatore Yakir Arbib che presenta il suo ultimo lavoro ‘Babylon, Classical Improvisations’ in cui riporta l’improvvisazione al centro della musica classica. Due le presentazioni discografiche della Parco della Musica Records: la prima, il progetto ‘Oscene Rivolte’ dell’Orchestra Nazionale Jazz di Giovani Talenti (ONJGT), capitanata da Paolo Damiani, che segna il 100° disco dell’etichetta del Parco della Musica.

La seconda presentazione e’ un cofanetto di 3 dischi, 2 ristampe e un inedito, che contengono tutte le musiche composte da Franco Piersanti per le serie televisive del Commissario Montalbano. Domenica 17 infine Ludovico Einaudi presenta in anteprima in Sala Santa Cecilia il suo nuovo album ‘Seven days walking’. Proseguono gli appuntamenti alla Casa del Jazz con le lezioni di Bragalini sul Blues (10/3), il primo appuntamento di un nuovo ciclo di lezioni a cura di Marcello Piras sulle origini del jazz (12/3), il concerto di Jacopo Ferrazza Trio (14/3) e un progetto tra jazz e letteratura con Filippo La Porta e Marcello Rosa (16/3). Fino al 31 marzo sara’ visitabile la mostra ‘Splendore neolitico’ di Matteo Nasini, artista e musicista, che indaga da anni le relazioni tra musica e arte visiva.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.