A Villa d’Este il  Direttore Generale del Palace Museum (La Città Proibita) di Pechino  1 min di lettura

181
Sala-della-Fontana-di-Tivoli

Nell’ambito delle manifestazioni per l’Anno della Cultura e del Turismo Italia – Cina,  l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este– Villae ospita lunedì 20 gennaio il  Direttore Generale del Palace Museum (La Città Proibita) di Pechino,Wang Xudong.

Si tratta, per le Villae, dell’apertura di un percorso culturale non ancora esplorato, fondato su una nuova connettività tra Asia ed Europa. Riconoscendo la funzione che un’istituzione museale può svolgere a tale riguardo e nella consapevolezza del ruolo dell’Italia quale terminale della Via della Seta marittima, l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este ha peraltro già compiuto un passo importante.

Le Villae hanno infatti siglato una convenzione con il Convitto Nazionale Amedeo di Savoia, Duca d’Aostadi Tivoli, che vede impegnati gli studenti dell’Istituto Alberghiero, affiancati da un docente madrelingua del Dipartimento di Studi Orientali dell’Università La Sapienza, in un tirocinio sull’accoglienza turistica in lingua cinese. Si tratta di un progetto che esprime la consapevolezza del ruolo internazionale delle Villaequale istituzione museale che gestisce e valorizza due siti UNESCO.

“Nell’ambito delle iniziative per l’Anno della Cultura e del Turismo Italia – Cina, l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – dichiara il direttore, Andrea Bruciati – intende promuovere la cultura attraverso il turismo e il turismo attraverso la cultura, migliorando la qualità dell’accoglienza e contribuendo a porre le premesse di ulteriori sviluppi dei rapporti bilaterali.”

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.