Allergia SIAAIC:in Italia ne soffre 1 adulto su 51 min di lettura

1219
 
PRESIDENTE: ‘MA NON FATE TROPPI ESAMI, SOLO QUELLI GIUSTI’
 
( Boom di allergie in Italia. Nel nostro
Paese un adulto su cinque e un bambino su quattro sono colpiti da
rinite allergica. E il trend, fanno sapere gli esperti, e’
destinato ad aumentare. È l’allarme lanciato dalla Siaaic
(Societa’ italiana di allergologia e immunologia clinica) e in
particolare dal suo neopresidente, il professor Giorgio Walter
Canonica, intervistato dall’agenzia Dire in occasione del 4°
Congresso Ifiaci e del 27° Congresso Nazionale della Siaaic in
programma a Roma fino a domani.
   “Per quanto riguarda le allergie in senso lato- spiega
Canonica- si calcola una percentuale del 20% della popolazione,
con alcuni picchi, per esempio per quanto riguarda la rinite
allergica, destinati ad aumentare: entro il 2020 colpira’ 1
adolescente su 2″. Relativamente alle allergie ai farmaci,
invece, non esistono ancora dati definitivi, ma l’incidenza,
anche questa in aumento, e’ stimabile intorno all’1% della
popolazione per quanto riguarda le reazioni avverse a medicinali.
   Altro dato interessante e’ la percezione delle intolleranze
alimentari, che supera il 40%. Ma secondo il presidente della
Siaaic quello che occorre sottolineare “e’ soprattutto la
valorizzazione di una corretta diagnostica: uno dei temi
fondamentali, affrontati anche qui al congresso- spiega- e’ dare
delle corrette linee guida di comportamento per le metodologie
diagnostiche”. In poche parole, “non bisogna andare a fare troppi
esami- sottolinea Canonica- ma bisogna fare solo quelli giusti.
Mi rendo conto che questo puo’ risultare un discorso pleonastico,
ma invece e’ una cosa molto importante. Soprattutto quando si
parla di allergie alimentari: di questi tempi i test, diagnostici
che si fanno purtroppo molto spesso non hanno validita’
scientifica. Ed e’ importante- conclude- che questo venga saputo
e risaputo”.

Testo da visualizzare in slide show