Allerta tbc al Fermi: nuovi controlli e nuove positività1 min di lettura

1214

Ancora controlli e ancora positività alla Tbc, prosegue l’attività di monitoraggio nell’istituto superiore di Tivoli Enrico Fermi.

Dopo i test effettuati sabato scorso, le percentuali di positivi registrate sono in calo ma ancora non sono “zero”. Per questo motivo l’unità di crisi dell’Asl Roma G ha voluto proseguire con i controlli e tra ieri e mercoledì è stato controllato tutto il piano in cui si trova la classe del ragazzo malato.
Ai primi risultati dei test Mantoux praticati sabato scorso, su 88 studenti, si devono aggiungere altre due positività. Non tutti i ragazzi, infatti, erano presenti a scuola nel giorno in cui sono stati effettuati i rilievi sui test. Questi due ragazzi si sommano agli altri quattro già comunicati dall’Asl martedì.
Alla luce di queste positività, il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Roma G ha deciso di proseguire con i controlli. Dopo aver somministrato il test sulla classe del ragazzo, e poi su quelle adiacenti, si è deciso di verificare tutto il piano. Mercoledì sono stati praticati i primi 100 Mantoux, i restanti sono stati somministrati ieri. Nei primi giorni della prossima settimana sono previsti i risultati.
Dall’Asl, con un bollettino ufficiale, ricordano che: “La positività al test cutaneo non è indicativo né di malattia, né tantomeno di contagiosità. Le Mantoux ed il test Quantiferon devono essere eseguiti soltanto nei casi di contatti stretti con persone malate ed al momento contagiose”.

Testo da visualizzare in slide show