Arcinazzo Romano: arrestato dai Carabinieri un 35enne per tentato omicidio

497
SUBIACO - Le armi sequestrate dai Carabinieri
SUBIACO - Le armi sequestrate dai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Subiaco unitamente ai colleghi della Stazione di Affile hanno arrestato un cittadino italiano di 35 anni, disoccupato, domiciliato a Roma, per tentato omicidio, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, detenzione e porto di arma clandestina.

I militari, intervenuti su richiesta di aiuto al “112”, apprendevano che l’uomo, per futili motivi, aveva aggredito e picchiato con una roncola un conoscente del luogo, per poi dileguarsi a bordo della propria autovettura.

Predisposti alcuni posti di controllo in zona, l’uomo è stato rintracciato dai Carabinieri che gli hanno subito intimato l’alt. Il 35enne, invece di fermarsi ha accelerato repentinamente la marcia al punto da costringere uno dei militari a lanciarsi ai bordi della strada, per non essere investito.

Solo dopo un inseguimento, dapprima in autovettura e successivamente a piedi per le vie del centro storico, l’uomo è stato rintracciato e bloccato all’interno di un’abitazione della quale aveva disponibilità.

Nel corso delle perquisizioni veicolari e domiciliari, i Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro svariati oggetti: tra cui un fucile a canne mozze con matricola abrasa, munizionamento per carabina, un proiettile da mortaio inerte, nonché la roncola utilizzata per aggredire il malcapitato.

L’uomo, dopo l’arresto è stato accompagnato presso il carcere di Rebibbia a disposizione dell’A.G..

L’uomo aggredito con la roncola, per le ferite riportate, si trova tuttora ricoverato in osservazione presso l’ospedale di Subiaco, non in pericolo di vita.

 

 

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.