Arrestati due italiani sorpresi a rubare in una grande ferramenta a Tivoli Terme

183

Nella tarda serata di ieri, gli agenti del Commissariato di P.S. di Tivoli e i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno arrestato due italiani, di 41 e 38 anni, sorpresi a rubare all’interno di una grande ferramenta della cittadina tiburtina.

La sinergica e proficua collaborazione tra le Forze di polizia presenti sul territorio ha permesso di catturare i due malviventi, entrambi già noti per reati contro il patrimonio, che, ieri sera, pensavano di agire indisturbati. Con il favore della notte, infatti, i due si sono introdotti all’interno dell’esercizio commerciale iniziando a trafugare merce, caricandola all’interno di un’autovettura che era nella loro disponibilità.

L’allarme giunto al 112 della Compagnia Carabinieri di Tivoli ha permesso di far intervenire, in poco tempo, le pattuglie delle Stazioni di Tivoli Terme e della Tenenza di Guidonia che hanno raggiunto la ferramenta. Al loro arrivo, i militari hanno sorpreso i due mentre erano ancora intenti a caricare il materiale all’interno della loro auto. Uno dei due è riuscito a fuggire con l’auto, abbandonando il suo complice, che è stato arrestato dai militari dell’Arma.

Il fuggitivo è stato poco dopo intercettato da una volante del Commissariato di Tivoli, anch’essa allertata per il furto in atto. L’inseguimento è terminato quando l’uomo alla guida, a causa di una manovra azzardata, è andato ad urtare contro un marciapiede. Per i due, dunque, sono scattate le manette e, su disposizione della magistratura di Tivoli hanno trascorso la notte in cella, in attesa del giudizio di convalida.