ASL: protocollo di intesa per l’adozione della Carta Europea dei Diritti del Malato

203
ASL
ASL

Sottoscritto dalla Direzione strategica della Asl Roma 5 e dal segretario regionale Cittadinanzattiva Lazio il Protocollo di intesa che dà il via ad una nuova stagione di collaborazione fattiva, confronto costante e unità d’intenti per la tutela del diritto alla salute e l’umanizzazione dei percorsi di cura.

In Premessa le ragioni dell’accordo: “Il Servizio Sanitario pubblico è parte essenziale e irrinunciabile del sistema di protezione sociale del Paese e, quindi, un bene comune della collettività, da preservare e rafforzare attraverso un’azione continua di miglioramento dell’accessibilità per i cittadini e della qualità e della sicurezza dei servizi offerti. Investire nella partecipazione dei cittadini alla programmazione sanitaria regionale risponde pienamente tanto alle esigenze di tutela del diritto alla salute che al miglioramento del rapporto dei cittadini con il Servizio Sanitario Regionale”.

E allora sì ad un Tavolo permanente, alla promozione dell’Adozione della Carta europea diritti del malato, alla concessione da parte della Asl Roma 5, dove possibile, di spazi destinati al Tribunale dei Diritti del Malato (TDM).

Sì ancora ad una stretta collaborazione tra l’Azienda e le sezioni territoriali del TDM per la “costruzione e il mantenimento di un efficace sistema di informazione sulle prestazioni erogate, sulle tariffe, e sulle modalità di accesso ai servizi”.

Nell’accordo Cittadinanzattiva si impegna anche ad aumentare il numero di sezioni e degli sportelli aperti al pubblico nell’ambito del territorio della Asl Roma 5 e a cooperare nella “promozione del corretto utilizzo delle strutture e dei servizi sanitari e della conoscenza delle norme che ne regolano l’impiego anche con aventi di formazione/informazione”.

Si tratta di un passo importante – commenta il commissario straordinario della Asl Roma 5, Giuseppe QuintavalleRipeto spesso che non siamo perfetti ma che il lavoro di squadra è quella marcia in più che ci può far raggiungere i nostri obiettivi, a piccolo passi, quelli del miglioramento dei servizi sanitari, dell’assistenza e dell’umanizzazione dei percorsi di cura. Ringrazio il segretario regionale Cittadinanzattiva Lazio, Elio Rosati, per aver voluto condividere questo progetto che deve essere e sarà un progetto di tutti”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here