Asl Rm 5: scende il numero delle persone in quarantena a Tivoli2 min di lettura

182

C’è un contagiato in più rispetto ai dati diffusi ieri nel territorio di Tivoli: salgono così a 11 i casi di Covid-19 in base ai dati forniti dalla Asl Roma 5. Scende, invece, il numero delle persone in quarantena fiduciaria precauzionale nelle loro abitazioni, per essere state a contatto con persone positive o per essere rientrate in città da altri luoghi.

A fornire, per la prima volta, l’elenco esatto, la loro residenza e le generalità di tutti i cittadini in quarantena è stata la Asl: a ieri, 23 marzo, erano 82 le persone in isolamento fiduciario, nove dei quali sono usciti da questa condizione tra ieri e oggi, portando il numero complessivo a 73, e domani ne usciranno altre 28: il numero si riduce sempre di più, per loro non si sono manifestati sintomi del contagio e non sono risultate positive.

5MILA MASCHERINE DA GALILEO SPA

Ancora 5mila mascherine in arrivo per tutte le forze dell’ordine. A donarle ieri l’azienda del territorio tiburtino, Galileo Spa, che si vanno ad aggiungere alle 600 mascherine che l’azienda ha voluto donare all’ospedale di Tivoli e le mille destinate ai dipendenti comunali. Le ulteriori 5mila mascherine vanno a: carabinieri, polizia di Stato, polizia di Città metropolitana e polizia municipale di Tivoli, Guardia di Finanza e anche ai dipendenti di Asa (l’azienda per la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade).

“Ancora un grazie sentito alla Galileo Spa, e anche ai dipendenti dell’Asa – dice il sindaco – che in tutto questi giorni di emergenza non sta cessando di rispondere all’esigenza di tenere le strade pulite e sanificate e di raccogliere i rifiuti”.

Si ricorda che il Comune di Tivoli ha messo in campo in questi giorni di emergenza diversi servizi per agevolare la vita quotidiana dei cittadini. Sul sito internet istituzionale sono disponibili: un elenco in continuo aggiornamento di esercizi commerciali che effettuano consegne a domicilio; il “Progetto emergenza Covid19” dedicato in particolare agli ultra 65enni, ai diversamente abili e a chiunque sia a conoscenza di situazioni di disagio o di solitudine chiamando il numero verde 800167662; un servizio di supporto psicologico in collaborazione con alcune realtà sociali locali attraverso il numero 3385080396 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 18:00).