Associazione Mici di Lory: aiutiamo gli animali abbandonati

423
I gatti salvati sono a carico dell'associazione Mici di Lory., cure, farmaci, stallo ( ossia accogliere i gatti nelle proprie abitazioni) in attesa di trovargli casa o di ricollocarlo sul territorio. Fino al 2015 almeno il distretto veterinario di Villa Adriana era un punto di riferimento per le sterilizzazioni, da allora chiuso e per i volontari è diventato un inferno nell'indifferenza degli Enti pagati che dovrebbero contenere il randagismo: Asl, Comune e Regione.

Riceviamo e pubblichiamo dall’Associazione Mici di Lory

“La pandemia non ha portato nessun giovamento nel  territorio del Comune di Tivoli, da oltre un anno gli abbandoni di animali ( gatti) sono notevolmente aumentati, come associazione operante nella provincia di Roma, quotidianamente riceviamo segnalazioni di gatti, gattini abbandonati a se stessi.

Durante il loockdown abbiamo provveduto a sfamare numeri animali lasciati incustoditi in aziende commerciali chiuse temporaneamente, abbiamo cercato di informare il Comune di tale situazione emergenziale, ma come nella tradizione tiburtina l’assenza delle istituzioni è stata l’ennesima conferma.

Qualche settimana abbiamo inviato una proposta ( a costo zero) per il Comune, ossia un sostenitore dell’associazione è disposto a finanziare delle iniziative:

-sterilizzazioni dei gatti di colonia

-allestimento di casette per i gatti di colonia

-allestimento di box di degenza presso un ambulatorio privato dove da anni vengono curati, sterilizzati i gatti successivamente affidati o ricollocati sul territorio.

L’associazione da anni provvede a proprie spese al contenimento del randagismo felino, in quanto il distretto veterinario RM5 non effettua interventi chirurgici ormai dal 2015, nonostante le promesse della Regione che il servizio di sterilizzazioni non avrebbe subito blocchi.

Tornando alla proposta fatta al Comune di Tivoli, lo stesso non ha trovato il tempo per predisporre un tavolo tecnico, al fine di pianificare quanto necessario alla problematica sopra citata.

I volontari sono impotenti davanti a molte situazioni,  una tra molte: in alcuni esercizi commerciali  sono stati segnalati molti gatti, ma l’Asl veterinaria non autorizza il riconoscimento della colonia in quanto gli animali vivono in ambienti privati, quindi secondo gli addetti ai lavori quei gatti possono anche crepare di fame o investiti. Crediamo invece che ad ogni problema di rispetto della normativa, c’è una soluzione realizzabile, basta solo aprire un dialogo tra gli enti pubblici ( Comune, Asl, Regione) e associazioni di volontariato che hanno come fine la tutela degli animali.

Chiediamo a chi ha a cuore il territorio e gli animali di sollecitare il Comune ad agire, perché l’indifferenza non porta a nessun risultato.

 “Non indignarsi di fronte all’ingiustizia equivale ad esserne complice.”

 

Associazione Mici di Lory 

https://www.facebook.com/imicidilory