Borghi d’Italia di Tv2000: una puntata su Tivoli nel periodo natalizio3 min di lettura

470

Un viaggio sul territorio con lo sguardo rivolto alle persone, all’ambiente e al folclore sono gli argomenti che tratta l’emittente Tv 2000 con la trasmissione Borghi d’Italia   A  Slow Food Tivoli e Valle Dell’Aniene  il compito di raccontare l’ itinerario del gusto delle tipicità culinarie del nostro territorio come le ‘Sagne acqua e farina aglio, olio, pomodoro e peperoncino, gli gnocchi, la pasta e fagioli ( con i legumi della Valle dell’Aniene,  i  presidi della Fagiolina di Arsoli e del Fagiolione di VallePietra, il fagiolo  cappellette, il  cioncone, il  regina di Marano equo, il pallino, il romanesco); le paste all’uovo fatte nei ristoranti come a casa ( ravioli, fettuccine, cannelloni) ma anche ricette più sane e sostenibili entrate nei menù grazie ai  giovani chef, che si affiancano alla vecchia scuola della tradizione. Tivoli ha una varietà di offerte gastronomiche  e di  luoghi di ristoro. Ristoranti  storici, gourmet, street restaurant con birre artigianali, laghetti in cui guizza la trota fario,  con spazio ristorativo,   un’enoteca con etichette interessanti, gelaterie artigianali, pizzerie gourmet che attendono di animare  nuovamente alla sera.

Il  paesaggio tiburtino, per la sua bellezza, è stato scelto, nei secoli,  da artisti, le cui opere sono nei musei di tutta Europa; è stato eletto a luogo di residenza da imperatori (Adriano), da cardinali (Ippolito d’Este) e da papi (Gregorio XVI ). La trasmissione mostrerà gli scorci più belli della nostra città: le tre Ville Tiburtine,  il Rione medievale, la Cattedrale, il Santuario di Quintiliolo, la Rocca Pia.

Aspettando il ritorno dei viaggiatori amanti della nostra bellezza, i tiburtini   consumano  la loro biodiversità; li vediamo  nel forno Zampaglioni ad acquistare  il dolce natalizio dalle origini antico romane, il Pan Giallo, legato alla cucina popolare tiburtina  o a  comprare all’Archeomercato della Terra  le ciambellette al vino e i Giglietti. Tante le tradizioni, tanti i prodotti.

Tivoli, da Virgilio detta la superba, è terra di olivi, di  pergolati di pizzutello e di acque scroscianti del fiume Aniene .  In alcuni terreni limitrofi alla Villa Adriana dei giovani hanno ripreso a coltivare  grani antichi, a produrre pani a lievito madre cotto a legna.  Tivoli è anche questo! Una nuova geografia che racchiude vari paesaggi, considerata da sempre un importante punto di convergenza tra diversi popoli e culture.

Slow Food Tivoli e Valle Dell’Aniene ha scelto l’Osteria gourmet  La Briciola per l’allestimento dei prodotti del territorio, e per la preparazione filologica della ricetta che Gabriella Cinelli, fiduciaria della condotta, ha  raccontato alla troupe di Borghi d’Italia. Un vero e proprio viaggio gastronomico tramandato da generazioni di cuoche e cuochi: i famosi Tagliolini al ragù con rigaglie di Pollo, tipici della cucina romanesca e tiburtina; una delle ricette tanto amate dai romani che venivano per la gita fuori porta, quella del pranzo della  domenica. Questa ricetta fu citata negli anni ‘60 anche nel film Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi, girato anche nella Villa Adriana. Chi non la ricorda?

Ulteriori notizie del programma potete trovarle sul sito www.tv2000.it/borghi d’Italia. La puntata su  Tivoli andrà in onda sabato 26 dicembre alle 14.25 , seguiranno le  repliche domenica 27 dicembre alle 06.20 e domenica 3 gennaio alle ore 14.20.