Calcio: per i Dilettanti l’ipotesi è di bloccare promozioni e retrocessioni1 min di lettura

183

Che fine faranno i campionati di calcio regionali e provinciali? Per conoscere l’esito di questa stagione, come sappiamo sospesa dall’emergenza “Coronavirus” che ha costretto a rimanere a casa tutta la popolazione italiana, dobbiamo prima conoscere come andranno a finire i campionati professionistici.

La situazione, è bene precisarlo, non è la stessa: da una parte eventualmente c’è la possibilità di giocare su più “finistre” tra maggio e giugno utilizzando anche i mercoledì sera e dall’altra, al contrario, ci sono i dilettanti che in mezzo alla settimana non potrebbero giocare in quanto impegnati con il lavoro. Insomma, si rischia di non poter finire la stagione.

Ecco perché alcuni presidenti hanno chiesto di “congelare” questa stagione e ripartire con gli stessi organici nella prossima. Una decisione che scontenterebbe i club attualmente in testa alla classifica, ma che troverebbe d’accordo tutti gli altri. Considerando che, comunque, qualsiasi decisione presa troverebbe in disaccordo qualcuno, questa è quella che, numeri alla mano, dovrebbe presentare meno ostacoli.

Tra gli “amareggiati” troviamo anche alcune società della zona del Nord-Est romano che vorrebbero chiudere con una promozione alla categoria superiore questa annata 2019/2020 e parliamo della Tivoli in Eccellenza (in lizza per la vittoria finale con il Montespaccato ed il Real Monterotondo Scalo), il Sant’Angelo Romano ed il Vicovaro in Promozione (in lotta per i play off il primo e per la Coppa Italia il secondo) ed il Villa Adriana in Prima Categoria (in testa al proprio raggruppamento).

Intanto è arrivato un piccolo aiuto dallo Stato con il Decreto “Cura Italia”: sono sospesi i pagamenti dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali fino al 31 maggio 2020.

Inoltre l’indennità di 600 euro è stata ampliata per comprendere anche i collaboratori delle società sportive e delle associazioni dilettantistiche.(da.da.)