Campo sportivo di Villanova, il Comune revoca l’assegnazione ed il Villalba annuncia ricorso al Tar2 min di lettura

3207
Il campo Ferraris di Villanova di Guidonia
Il campo Ferraris di Villanova di Guidonia

Nuove nubi sul campo sportivo Ferraris di Villanova di Guidonia, il Comune annulla la concessione ed il Villalba Calcio preannuncia un ricorso al Tar.

La nota del Villalba Ocres Moca 1952

La scrivente A.S.D. Villalba Ocres Moca 1952, in persona del Presidente, legale rappresentante, Sig, Pietro Scrocca, e del co-Presidente, Sig. Mauro D’Autilia, vista la determinazione del Dirigente n°569 del 27 dicembre 2017, notificata a mezzo pec in data 30 dicembre 2017, riferita all’annullamento in autotutela della determinazione dirigenziale -(Area VI)- n°15 del 19/02/2016, inerente alla “concessione della gestione dell’impianto sportivo “A. Ferraris” a Villanova. CUP F99D150049005, CIG 6287318AFO-aggiudicazione alla ASD Villalba 1952 e del successivo contratto REP 2454 stipulato in data 13 luglio 2016, che ha determinato di procedere all’annullamento in sede di autotutela della sopra richiamata Determinazione Dirigenziale, fissando la data del 15 gennaio 2018 per riconsegna al Comune dell’impianto denominato “A. Ferraris”, precisa quanto segue.
La scrivente ASD, fermamente convinta della bontà delle ragioni di fatto e di diritto che l’hanno resa aggiudicataria del bando, ha già conferito incarico ai suoi legali di fiducia di predisporre opportuno ricorso al Tar del Lazio anche al fine di ottenere, ricorrendone i presupposti, la sospensione in via cautelare del provvedimento sopra richiamato; lo stesso provvedimento del 27-30 dicembre 2017 appare, oltreché errato nella sostanza, illegittimo anche nella forma, essendo stato notificato, via pec, mancante di una pagina intera.
Anche in considerazione del ristrettissimo lasso di tempo concesso alla scrivente per la riconsegna dell’impianto -(fissata per il 15 gennaio p.v.)-, abbiamo già provveduto a chiedere agli Organi competenti, un rinvio dell’accesso quantomeno a fine stagione in modo tale che, nelle more, si possa verificare la determinazione del TAR del Lazio e non creare ulteriore pregiudizio a tutti gli utenti.
Confidiamo nel buon esito di tutte le attività intraprese a tutela anche dei nostri associati.

 

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.