Castel Madama: i Carabinieri arrestano un 20enne per spaccio di stupefacenti

723

I Carabinieri della Stazione di Castel Madama, nell’ambito della quotidiana attività d’istituto, hanno arrestato un italiano di 20 anni, poiché gravemente indiziato dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Nel corso delle attività di controllo del territorio, una pattuglia dell’Arma ha notato in atteggiamento sospetto un ragazzo proveniente da un comune limitrofo, che stazionava nei pressi di una delle finestre dell’abitazione del 20enne di Castel Madama, che proprio un mese fa era stata già arrestato per detenzione di stupefacenti. Dal controllo del presunto acquirente è stato riscontrato il possesso di una dose di hashish, quantitativo per il quale il predetto è stato segnalato, per uso personale, alla Prefettura di Roma. Ritenendo quindi che presso la suddetta abitazione potesse essere rinvenuta ulteriore sostanza stupefacente, illecitamente detenuta dal giovane ai fini di spaccio, i Carabinieri hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare, nonostante il ragazzo avesse tentato con ogni mezzo di opporsi al controllo dei militari, uno dei quali rimasto lievemente ferito.

In casa sono stati rinvenuti oltre 700 grammi di sostanza di tipo hashish (divisa in panetti ed in parte già suddivisa in dosi), materiale per il confezionamento ed oltre 2000,00 Euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio. Il 20enne è stato arrestato e posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Tivoli. Dopo la convalida il Tribunale di Tivoli ha disposto gli arresti domiciliari.