Coltivava marijuana nell’uliveto a San Pastore, arrestato tiburtino1 min di lettura

1415

#NLCronaca #Tivoli – Invalido al 70% coltivava marijuana in campagna, arrestato dai carabinieri dopo giorni di appostamento. L’uomo, 72 anni ed incensurato, nel suo terreno in zona San Pastore, tra gli ulivi, aveva avviato una rigogliosa piantagione di marijuana, con tanto di irrigazione automatica per le quattro piante. I militari della stazione di Tivoli, diretti dal capitano Marco Beraldo e dal luogotenente Rolando Torti, dopo giorni di controlli ed appostamenti hanno fermato l’uomo mentre stava togliendo le erbacce che stavano crescendo tra le “preziose” piante che avrebbero fruttato 4 chili di droga, rivendibile a circa 10 euro al grammo.
Subito dopo è scattata la perquisizione domiciliare dove i militari hanno rinvenuto altri 300 grammi di marijuana già pronta per essere venduta. La sostanza stupefacente è stata analizzata dai laboratori dell’Arma che hanno evidenziato altissimi livello di principio attivo. Si trattava, quindi, di piante di “buona qualità”.
L’uomo, accusato di coltivazione illegale di sostanza stupefacente, è stato arrestato ma non è finito in cella. In attesa del processo ha l’obbligo di firma.

Testo da visualizzare in slide show