Consulta dei comitati di quartiere, convocata la prima riunione1 min di lettura

1839
Consiglio comunale di tivoli
Consiglio comunale di tivoli

Consulta dei comitati di quartiere, convocata la prima riunione a poco più di tre anni dall’istituzione nel primo consiglio comunale dell’amministrazione Proietti.

Uno dei primissimi atti del neo Sindaco e della sua maggioranza fu l’approvazione di questa consulta insieme a quella delle associazioni di volontariato, che ancora non vede la luce. L’appuntamento per i comitati di quartiere, ora, è per venerdì 8 settembre, alle 17.30 nella sala San Bernardino in municipio.

Sono invitati a partecipare tutti i comitati e le associazioni territoriali con analogo scopo prevalente – si legge nell’invito dell’Amministrazione –, anche se non abbiano ancora ottemperato alle eventuali variazioni dello statuto previste dal regolamento e se non siano iscritte al Registro municipale delle associazioni e delle organizzazioni di volontariato”.

La consulta, istituita nel 2014, è stata successivamente organizzata con un regolamento approvato in consiglio comunale nel 2015 e quest’anno.

CONSULTA DEI COMITATI DI QUARTIERE, COS’E’ E COSA DEVE FARE

“La consulta comitati di quartiere serve per garantire la maggior partecipazione possibile intorno alla cosa pubblica” aveva spiegato il 25 giugno del 2014 nel primo consiglio comunale il neo sindaco Giuseppe Proietti.

La consulta sarà un organismo consultivo che, secondo gli intenti dell’amministrazione, faciliterà il dialogo tra il Municipio ed i cittadini.

“Troppo è ormai il distacco tra cittadini ed istituzioni – aggiungeva tre anni fa il Primo Cittadino –. C’è senso di sfiducia nei cittadini oltre a mancanza di informazione. L’idea che tutto quello che riguarda la cosa pubblica venga deciso al chiuso delle stanze del palazzo, è una delle principali cause della disaffezione dei cittadini. Così si darà a tutti i territori la possibilità di far sentire le proprie voci, di indicare problemi e proporre priorità. Si deciderà insieme ai cittadini, tramite i comitati di quartiere, non nelle stanze dei palazzi”.

 

 

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.