Coronavirus: 28 settembre su circa 8mila tamponi nel Lazio si registrano 211 casi2 min di lettura

241

“Su circa 8mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 211 casi – di questi 73 sono a Roma – e tre decessi”. Lo afferma l’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato.

Nella Asl Roma 1 sono 29 i casi e di questi sono quindici i casi con link familiare o contatto di un caso gia’ noto e isolato e quattro casi con link ad un cluster noto dove e’ in corso l’indagine epidemiologica- spiega D’Amato- Nella Asl Roma 2 sono 40 casi e tra questi sette sono i contatti di casi gia’ noti e isolati, cinque individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 3 sono 4 i casi e si tratta di un contatto di un caso gia’ noto e isolato. Nella Asl Roma 4 sono 6 i casi e si tratta di cinque contatti di casi gia’ noti e isolati e un caso individuato dal medico di medicina generale. Nella Asl Roma 5 sono 26 i casi e si tratta di quattrodici contatti di casi gia’ noti e isolati, un caso individuato al test sierologico e uno in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 6 sono 56 i casi e si tratta di nove contatti di casi gia’ noti e isolati e trentanove casi con link al focolaio in casa di riposo Villa Maria di Rocca di Papa, individuato grazie ad una attivita’ di verifica a campione predisposta dalla Asl. E’ necessario che vengano meticolosamente rispettate tutte le procedure e i protocolli operativi per l’accesso in RSA e case di riposo”. “Nelle province si registrano 50 casi e un decesso- conclude D’Amato-. Nella Asl di Latina sono ventiquattro i casi e si tratta di due casi di rientro dalla Lombardia, due dal Trentino e sedici sono i contatti di casi gia’ noti e isolati. Nella Asl di Frosinone si registrano tredici casi e sono contatti di casi gia’ noti e isolati. Nella Asl di Rieti si registrano dieci casi e si tratta di sei contatti di casi gia’ noti e isolati e due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Viterbo si registrano tre casi e si tratta di contatti di casi gia’ noti e isolati. si registra un decesso”.

D’Amato ha poi fatto sapere che “si e’ concluso lo screening all’istituto Enrico Mattei di Cerveteri con 466 test rapidi antigenici effettuati e si registrano tre casi positivi immediatamente isolati e sottoposti al tampone molecolare per la conferma, avviata l’indagine epidemiologica”.

Inoltre “e’ stata rimodulata la rete ospedaliera per un totale di 1.127 posti letto dei quali 866 di ricovero ordinario e 261 di terapia intensiva e semi-intensiva”. Infine “e’ stato siglato l’accordo con Anisap, Aiop, Unindustria e Federlazio per l’esecuzione dei test antigenici basati sull’identificazione degli antigeni del virus Sars CoV-2 alle strutture private alla tariffa massima al pubblico di 22 euro con l’impegno di pubblicarla sul sito Salute Lazio– ha concluso D’Amato- Un accordo importante che consentira’ di ampliare l’attivita’ di testing ad una tariffa calmierata e nella massima trasparenza. Stimiamo che l’accordo coinvolga la medesima platea dei laboratori che eseguono gia’ i test sierologici ovvero circa 200″.