Coronavirus, casi positivi alla Ini-Medicus di Tivoli1 min di lettura

380

La Asl Roma 5 ha appena comunicato al Comune di Tivoli che, in seguito a un sopralluogo eseguito dal personale medico ieri mattina, d’accordo con la direzione sanitaria della casa di cura Ini-Medicus di Monteripoli, sono stati accertati alcuni casi di positività al nuovo Coronavirus tra il personale sanitario e i pazienti di uno dei reparti. Si sono conseguentemente attivate tutte le procedure previste dagli appositi protocolli sanitari anti Covid-19.

Sono stati, in particolare, individuati specifici settori del complesso nel quale trasferire i pazienti positivi, che verranno assistiti da personale dedicato; inoltre si è deciso di attrezzare un’area Covid con percorsi differenziati e operatori sanitari, attrezzature e materiali appositi. Si è provveduto anche a differenziare tutti gli spazi esterni e interni della struttura – compresi gli spogliatoi, i servizi igienici e le aree di ristoro e mensa – per evitare la commistione tra gli operatori delle aree Covid e quelli degli altri settori e reparti. Gli operatori attualmente negativi sono da considerarsi “in sorveglianza”, potranno quindi spostarsi soltanto per coprire il tragitto casa-lavoro e viceversa.

La Asl consente ai pazienti risultati positivi al Sars-Cov-2 che volessero essere dimessi, di chiedere di proseguire la loro quarantena in un domicilio diverso dalla casa di cura, ma devono indicare il nuovo indirizzo alla Asl.

Nelle prossime ore il personale della Asl Roma 5 eseguirà nuovi sopralluoghi per completare le attività d’indagine epidemiologica e per verificare la corretta applicazione delle procedure sanitarie. Si ricorda che già da oltre una settimana sono sospese tutte le visite ai pazienti ricoverati nella struttura da parte di famigliari e conoscenti, così come sono sospese per gli utenti esterni tutte le prestazioni ambulatoriali.