Discarica Borgonovo: prima la polizia locale “indaga” e poi via alla bonifica2 min di lettura

1328

#NLCronaca #Tivoli – Una nuova discarica è sorta a Borgonovo, la presenza del cumulo di spazzatura lungo diversi metri è segnalata da giorni da parte dei residenti ed il Comune va all’attacco ed avvia le indagini. Prima è stata attivata la polizia locale, per cercare di risalire ai “proprietari” dell’immondizia, e poi al via le pulizie. La questione di Borgonovo, però, sarà affrontata in maniera decisa da parte di Palazzo San Bernardino per evitare il ripetersi di tale situazione. L’idea dell’assessore all’Ambiente, Maria Ioannilli, è di far allestire due nuove Pcp e di aumentare i controlli delle guardie ambientali.

A Borgonovo non è arrivata la raccolta porta a porta sperimentale avviata in autunno a Tivoli Terme a causa dell’elevato numero di evasori della tassa sui rifiuti. Era stata, però, realizzata una piazzola di conferimento presidiata, al posto dei normali secchioni, per avviare comunque i residenti alla raccolta differenziata.

“A Borgonuovo – ha spiegato l’assessore all’Ambiente, Maria Ioannilli -, c’è comunque una piazzola di conferimento, nessun livello di disservizio di Asa può giustificare un comportamento illecito dei cittadini come quello che lì si è verificato. A questo proposito segnalo che la polizia locale sta per effettuare un sopralluogo per verificare se è possibile, dall’analisi di quanto abbandonato in strada, risalire ai produttori dei rifiuti stessi e quindi sottoporli a sanzione. A seguito di questa verifica potrà essere effettuata la rimozione dei rifiuti”.

GLI IMPEGNI DEL COMUNE

“Mi sono impegnata – prosegue l’Assessore Ioannilli – a che vengano istituite 2 nuove piazzole, che garantiscano una maggiore prossimità. E’ evidente che queste piazzole, così come l’intera area, saranno presidiate da guardie ambientali e che eventuali comportamenti illeciti saranno sanzionati con estremo rigore”.

LA DIFFERENZIATA PORTA  A PORTA

“Vorrei che fosse evidente a tutti i cittadini – ha aggiunto l’Assessore – che l’Amministrazione tutta, a partire da ASA, si sta adoperando per mettere a regime la gestione dei rifiuti urbani, nella prospettiva di completa estensione della raccolta differenziata porta a porta. Il percorso non è né semplice né senza costi. E’ assolutamente necessario che tutti, ma proprio tutti, decidano di contribuire al buon esito di questo percorso, nella consapevolezza che qualsiasi comportamento che va in direzione contraria sarà, da ora in poi, sanzionato in maniera severa. I cittadini di Tivoli hanno il diritto di vivere in un luogo dignitoso e salubre e nessuno può operare in maniera contraria a questo principio”. 

I rifiuti di Borgonovo, foto Facebook – Marco Tedesco

Testo da visualizzare in slide show