Domenica al via l’Acea Run Rome The Marathon

230

Ai Mercati di Traiano è stata presentata l’Acea Run Rome The Marathon, l’evento sportivo partecipato più grande nella storia d’Italia. La corsa si disputa questa domenica 17 marzo, con partenza prevista alle 8.30 dai Fori Imperiali davanti al Colosseo. A Roma al via oltre 19mila iscritti alla sola maratona e un totale di oltre 40mila persone, pronte a percorrere la distanza olimpica di 42,195 chilometri e a cimentarsi anche nella staffetta solidale Acea Run4Rome e nella stracittadina Fun Run da 5 chilometri.

LA MARATONA DEI RECORD

È la maratona dei quattro record: primato di iscritti per una maratona italiana, record di partecipanti stranieri, ben oltre i 10mila, il record di Pacer ufficiali gara, ben 200 di cui oltre 100 stranieri da 15 nazioni e, infine, il record di allenamenti di gruppo, i Get Ready, che sono stati cinque a Roma e oltre 30 in tutto il mondo, Stati Uniti e Canada compresi.

L’Acea Run Rome The Marathon dei record è organizzata per la quarta volta da Infront Italy, Corriere dello Sport- Stadio, Italia Marathon Club e Atielle. Numerose le novità in programma di una rassegna che sta riscuotendo grande successo internazionale. Nel progetto una forte attenzione alla sostenibilità insieme al partner Circularity e ideata la Rome Running Week con diversi appuntamenti per nove giorni, tra cui il convegno del giorno 13 con Università Sapienzae venerdì e sabato Expo Village presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur. L’iniziativa fa inoltre registrare una forte l’intesa con Athletica Vaticana: domenica, infatti, quattro team che partecipano alla staffetta correranno con il testimone firmato da Papa Francesco.”40mila iscritti totali, di cui più di 10.000 provenienti dall’estero in rappresentanza di 110 nazioni- ha spiegato il managing director di Infront Italy, Alessandro Giacomini– un dato estremamente rilevante se si pensa all’indotto anche turistico che un evento del genere porta alla città di Roma. Quest’anno avremo 32 sponsor, dieci dei quali si affacciano alla loro prima edizione, un’area espositiva ancora più grande rispetto allo scorso anno e 64 realtà presenti, tra sponsor, partner e charity. Ed è proprio la parte di progetti solidali che mi interessa sottolineare, con numerose Organizzazioni No Profit a partecipare al progetto staffetta, che cresce ogni anno e che aiuta a farsi portavoce e a raccogliere fondi per importanti cause”.