Elezioni Tivoli: parte anche la coalizione progressista

1657

Proseguono i movimenti politici in vista delle prossime elezioni comunali in una città come Tivoli che spera sempre di ritrovare il posto che le compete. Va veloce verso una nuova candidatura il sindaco Giuseppe Proietti che ha perso per strada alcuni pezzi, ma che sta trovando spalle inaspettate da parte anche di ex consiglieri comunali come Giuseppe Panei oppure ex assessori tra i quali Andrea Cherubini. Anime diverse pronte a riunirsi, come da progetto civico.

L’uomo nuovo del centrosinistra e più che probabile candidato a sindaco per la coalizione progressista sembra essere invece Giovanni Mantovani, cittadino sempre vicino alla “cosa pubblica” e un tempo sostenitore di Proietti. Mantovani sente il bisogno di portare alla luce una nuova visione della politica, fatta di ascolto e condivisione dando voce alla gente comune e alle associazioni.

Mantovani sarà sostenuto dal nuovo fronte progressista, appena costituitosi e in procinto di essere ufficializzato, formato dal PD, una Nuova Storia, La Città in Comune, Italia in Comune, Sinistra Italiana, Mdp, Risorgimento Socialista, Verdi, Potere al Popolo, Partito comunista. Obiettivo coinvolgere quella società civile che si rifà ai valori della solidarietà e della sinistra che da molti anni si trova su fronti diversi alle elezioni comunali.

Appare sinceramente meno forte rispetto ad altre città il Movimento Cinque Stelle che in questi quattro anni e mezzo di certo non ha fatto una grande opposizione in aula e poco si è visto all’esterno.

La Lega propone Vincenzo Tropiano come candidato sindaco, sostenuto da liste storiche come Fiamma Tricolore per una coalizione molto spostata a destra. Tra i nomi pesanti Andrea Napoleoni, sostenitore ed ideatore cinque anni fa del progetto delle liste civiche del sindaco Proietti. Come nei migliori telefilm l’amico diventa il nemico per una sceneggiatura che appassiona. La Lega prosegue la sua campagna elettorale senza tralasciare nulla, tra visite di Onorevoli e incontri con i cittadini, lavorando sotto traccia per riuscire a portare nella Superba il leader Matteo Salvini.

Non è d’accordo fino ad ora Forza Italia, guidata dal consigliere regionale Laura Cartaginese. Già in occasione dell’apertura dello Sportello Europa, la Cartaginese ha espresso nel suo intervento presso le Scuderie Estensi la volontà di creare un centrodestra rappresentativo dei moderati discutendo insieme della candidatura a sindaco e del programma.

1 Commento

  1. Ringrazio il giornalista che si è espresso giustamente nei nostri confronti, siamo orgogliosi di essere strorici dal 1946. Grazie veramente, vogliamo essere sempre considerati cosi.
    Daniele Cerbella
    Coordinamento regionale del Lazio del MSFT

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.