Fiera di San Giuseppe: scuole vuote e record di assenze1 min di lettura

1073

#NLTivoli – Scuole vuote e bancarelle piene, era stato annunciato sul web da molte famiglie ed alla fine così è stato. Il richiamo di San Giuseppe ha svuotato gli istituti tiburtini che hanno registrato assenze anche fino all’80 per cento. Anche se dal Comune avevano deciso di non chiudere le scuole (LEGGI LE MOTIVAZIONI DEL MUNICIPIO), ragazzi e bambini hanno preferito lo stesso di partecipare al tradizionale appuntamento di San Giuseppe. Certo, oltre alle bancarelle c’era anche lo sciopero dei mezzi ed in qualche caso avrà anche influito ma difficilmente spiega la presenza di così pochi ragazzi in classe.

Superiori e medie sono quelle che hanno risentito di più “dell’effetto fiera”, segno che la maggiore indipendenza dei figli ha spinto i genitori a non mandarli a scuola. Alle elementari ed all’asilo, invece, le percentuali di assenze sono state minori, segno forse che le lezioni regolari per le famiglie che lavorano restano una “comodità”.

In alcuni istituti superiori, come il Liceo delle Scienze Umane e Liceo Linguistico Isabella d’Este, i ragazzi si sono organizzati per tempo ed hanno indetto l’assemblea studentesca così da aggirare il problema. Al Liceo Classico ed Artistico, invece, gli assenti sono stati l’80% “ma da noi studiano molti ragazzi di altri comuni e lo sciopero ha influito”, ha spiegato il dirigente scolastico. Stessa percentuale di assenze anche alla scuola media di Villa Adriana dove, però, elementari ed asilo ha fatto registrare ben altri numeri con solo, rispettivamente, il 20 % ed il 15 %. Diverso il discorso per una scuola parificata vicino al centro della città, San Getulio, dove alle medie sono entrati pochissimi ragazzi mentre tra elementari ed asilo solo la metà.

Testo da visualizzare in slide show

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.