Falso allarme bomba a Setteville, 57enne in manette. Stamattina la convalida1 min di lettura

2943
immagine di repertorio

Falso allarme boma a Setteville. Entra in banca con una bomba finta e tenta una rapina, 57enne in manette. Stamattina la convalida. L’uomo, con alle spalle vecchi precedenti per rapina e reati contro il patrimonio, avrebbe detto ai militari che lo hanno arrestato di aver agito perché in gravi difficoltà economiche. A casa i carabinieri hanno trovato altre candele.

FALSO ALLARME BOMBA

Sono stati attimi di panico e forte agitazione quando il 57enne è entrato ieri mattina all’interno della banca Unicredit di piazza Trilussa a Setteville ed ha mostrato una bomba, che è risultata poi finta, ed ha chiesto di farsi consegnare i contanti. A fermarlo un agente in pensione. Immediatamente è scattato l’allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Tivoli che hanno fermato l’uomo. Per lui è scattato l’arresto per tentata rapina. In mattinata è prevista la convalida dell’arresto.

LE PERQUISIZIONI

I militari hanno poi proceduto a perquisire il suo monolocale a Zagarolo, dove vive da solo, e avrebbero trovato altre candele, simili a quelle che l’uomo avrebbe usato per costruire la bomba finta. Ai carabinieri avrebbe detto di aver tentato la rapina perché in gravi difficoltà economiche.