Fiume Aniene, grido d’allarme di Forza Italia1 min di lettura

2979

Fiume Aniene, grido d’allarme di Forza Italia. “Chiediamo a Zingaretti un intervento immediato poiche’ il fiume Aniene e’ ormai al collasso. Il livello dell’acqua – come segnalato anche dal consigliere comunale di Subiaco Berteletti – sta toccando livelli minimi e gia’ in due occasioni abbiamo assistito a fenomeni di prosciugamento gravissimi, tanto da rappresentare una seria minaccia all’ecosistema fluviale. Si eviti il rischio di disastro ambientale e si affronti seriamente e urgentemente la situazione. La Regione, tra l’altro, il 22 giugno ha autorizzato Acea a prelevare piu’ acqua dalla sorgente del Pertuso. Questa e’ una scelta incomprensibile, che va assolutamente rivista: si tratta di decisioni che non fanno altro che penalizzare un territorio, vero patrimonio del Lazio, come la Valle dell’Aniene. Dopo il depotenziamento dell’ospedale di Subiaco, prosegue il sostanziale disinteresse dell’amministrazione regionale verso quest’area. Invitiamo poi il sindaco sublacense Pelliccia a rappresentare realmente gli interessi dei suoi concittadini, facendosi sentire nelle sedi competenti, in primis dalla regione Lazio, indipendentemente dalle logiche di appartenenza politica. Subiaco e i comuni limitrofi non possono pagare per l’inadeguatezza di Zingaretti e del centrosinistra”. Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma