Giornata della Memoria “Storia e memoria”: letture online per non dimenticare3 min di lettura

187
Giornata della Memoria
Giornata della Memoria

Comune di Tivoli

In occasione della celebrazione della “Giornata della memoria”, mercoledì 27 gennaio, il settore Cultura del Comune di Tivoli ha promosso l’iniziativa “Storia e memoria”, proposta dalla consigliera incaricata dal sindaco per la lettura, Rosa Mininno. È stata realizzata una playlist di video pubblicati sul canale istituzionale Youtube del Comune di Tivoli.

I partecipanti hanno letto una poesia, o un brano di un’opera letteraria a scelta, con riferimento alla “Giornata della memoria”. «Lo scopo del progetto “Storia e memoria” è di spingere ognuno di noi a crescere nella consapevolezza del valore unico e illimitato di ogni singolo essere umano, affinché l’immane tragedia non si ripeta negli anni a venire, rinnovare la memoria della Shoah e abbattere il pregiudizio nei confronti degli altri», ha spiega Rosa Mininno. Col passare degli anni e con l’esaurirsi di testimonianze dirette, diventa sempre più importante commemorare la Giornata della Memoria. Conoscere la tragedia che si è consumata nei campi di sterminio, combattere l’indifferenza attraverso la consapevolezza di ciò che è stato, promuovere il pensiero critico – soprattutto nei più giovani – sono le azioni da compiere per sensibilizzare sui rischi del razzismo e dell’intolleranza.

Libera Università Igino Giordani

Ormai da diversi anni la Libera Università Igino Giordani propone iniziative dedicate alla narrazione della Shoah e alla conoscenza della cultura ebraica affinché questa giornata non si riduca a un rituale celebrativo e retorico ma diventi un’opportunità per reagire a qualsiasi forma di revisionismo e negazionismo.

Anche quest’anno, nonostante l’emergenza Covid, la Luig celebrerà la Giornata della Memoria attraverso iniziative online perché la memoria non deve e non può svanire. Con un percorso musicale, curato dal M° Giannantonio Ippolito, si tenterà di rivivere la nascita delle melodie tradizionali dell’ebraismo orientale, individuando quegli elementi musicali presenti nelle varie culture dell’est europeo che la tradizione ebraica ha assorbito, rielaborato e sintetizzato in modo fascinoso.

Alla musica, grazie alla sensibilità di Giusi Martinelli, si affiancherà il racconto della vita di Charlotte Salomon, giovane artista vittima dell’Olocausto che, prima di essere deportata ad Auschwitz, per raccontare se stessa diede vita a un’opera d’arte totale che si colloca in modo singolare al crocevia di pittura, letteratura, musica, testimonianza e documentazione storica. È proprio in momenti difficili come quello che stiamo vivendo che la memoria diventa più che mai importante; sono infatti le scelte che si compiono ogni giorno a cambiare il presente e, inevitabilmente, il futuro. Ricordare è un dovere e oggi più che mai “non dimenticare” è una priorità.

Le due iniziative sono pubblicate sui canali internet della Luig. www.luig.it facebook: libera universita igino giordani – luig

Comune di Guidonia

Per tutta la giornata di oggi le bandiere del Comune di Guidonia Montecelio saranno a mezz’asta per commemorare le vittime dell’Olocausto nell’ambito della Giornata della Memoria. “Purtroppo quest’anno – afferma il sindaco Barbet in un filmato sulla sua pagina social – non abbiamo potuto partecipare a manifestazioni pubbliche così come in passato a causa dell’emergenza Covid.
Questo però non ci deve esimere dal dovere morale di ricordare ciò che la barbaria nazista, di cui il regime fascista che guidava il nostro Paese è stato complice, ha prodotto con lo sterminio di 15 milioni di persone nei campi di concentramento. Ricordiamocelo sempre e non soltanto oggi, anche se ci sembrano avvenimenti lontani dal nostro modo di agire e di pensare sono pericoli che possono sempre tornare e che le istituzioni democratiche, ma anche i cittadini devono scongiurare”.