Gli «intonaci» a Tufo tra accoglienza e allegria1 min di lettura

2045

Gli «intonaci» a Tufo tra accoglienza  e allegria. Fino al 30 luglio, ai tanti artisti della Valle del Cavaliere che sono già all’opera a Tufo di Carsoli si uniranno molti ospiti. In particolare la Prof.ssa Jacqueiline Riito da New York, lo scultore Guido Dettoni della Grazia da Barcellona e allievi e docenti delle Accademie di Belle Arti di Sassari e Firenze. Questi ultimi saranno impegnati in attività formative, artistiche e culturali che consentiranno loro il riconoscimento di crediti formativi dai rispettivi atenei.

La Prof.ssa Riito, che insegna al liceo di Bethpage e alla State University of New York,  realizzerà un murales mentre lo scultore Guido Dettoni della Grazia omaggerà Tufo con la donazione di una scultura intitolata a Maria e promuoverà un particolare incontro artistico che sarà documentato e condiviso sulla rete sociale per la pace “Peace network”. Tanti e diversificati interventi artistici e culturali nell’ambito del progetto Intonaci e tanta allegria e voglia di impegnarsi per promuovere sentimenti di bellezza, cura, inclusione, rispetto, contribuendo con l’arte e la cultura a migliorare la qualità della vita e del territorio preservandolo per le generazioni future. Per seguire quanto sta avvenendo è attiva la pagina Facebook /inarteliberi/.

Ma si può anche andare di persona a Tufo dove, in questo paesino incastonato tra il verde delle montagne e il blu del cielo, si potranno trovare dalla prossima settimana gli artisti e la comunità di Tufo al lavoro in uno straordinario clima di accoglienza e allegria. Il 30 luglio poi, sono programmate le manifestazioni di inaugurazione e la visita alla galleria d’arte a cielo aperto.