Guidonia: accordo di collaborazione tra Comune e Ordine degli Architetti

328
sdr

Il 5 febbraio, presso la sala consiliare del Comune di Guidonia Montecelio  in Piazza Matteotti, è stato firmato l’accordo di collaborazione tra il Comune e l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia.

L’accordo quadro è finalizzato alla realizzazione di esperienze di formazione e orientamento, volte al conseguimento di crediti formativi e/o all’acquisizione di competenze professionali e aggiornamento. L’obiettivo è quello di puntare sulla formazione e sull’apprendimento della professione attraverso stage di qualità.

Le due parti sono state rappresentate dal sindaco Michel Barbet e dal presidente dell’OAPPC di Roma e Provincia Flavio Mangione; inoltre presenti l’Assessore all’Urbanistica Chiara Amati e il Segretario Oar Alessandro Panci.

“La nostra Amministrazione – dichiara il sindaco Michel Barbet – intende implementare i servizi verso i cittadini e i professionisti che operano nel Comune di Guidonia Montecelio. Per ottenere questo risultato, tenuto conto delle rispettive finalità istituzionali, abbiamo instaurato un accordo con il fine di promuovere lo svolgimento di esperienze di formazione finalizzate al conseguimento di crediti formativi presso il nostro Comune”.

“L’accordo di oggi – aggiunge il Presidente OAR Flavio Mangione – rientra in un percorso già avviato dall’Ordine degli Architetti di Roma, in prima linea per promuovere corsi professionalizzanti di alto livello. In quest’ottica è stata infatti predisposta un’offerta integrata, strutturata in 10 percorsi formativi: la professione – dichiara il Presidente – va verso la sussidiarietà, in un quadro che richiede conoscenza delle normative e un sempre maggiore controllo di tutto il processo edilizio, passando necessariamente per la formazione professionale”.  “Il presente accordo – afferma l’Assessore Amati – rappresenta un passo decisamente qualificante sia per il Comune di Guidonia Montecelio, che per l’Oar. Il dialogo instaurato tra i due enti si baserà sul confronto culturale e tecnico tra due soggetti spesso contrapposti, i cui fini invece collimano negli interessi della cittadinanza e del territorio: la tutela e la valorizzazione”.

“Questo accordo – aggiunge Alessandro Panci, Segretario Oar – è importante sia per il Comune che per l’Ordine che, con l’occasione, hanno attuato quei principi di sussidiarietà necessari per una corretta collaborazione tra amministrazioni. È anche il risultato dell’attività svolta da diversi anni dall’Ordine sul territorio che ha visto l’organizzazione di diverse azioni sia di carattere formativo, con i numerosi eventi e corsi svolti in zona, sia di sensibilizzazione alla cittadinanza attraverso la recente iniziativa ‘Diamoci una scossa – Italia sismica’, il convegno sul Piano Casa, gli atti dei piani presentati durante l’evento ‘Urbanistica a Nord-Est’ e molti altri “.

 

 

 

 

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.