Guidonia: bando per contributi integrativi per canoni di locazione6 min di lettura

320

Sono avviate le procedure volte alla concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione per coloro che, in possesso dei requisiti, vivano in alloggi condotti in locazione.

Le domande dei richiedenti potranno essere presentate al Comune entro il termine perentorio del 31 gennaio 2020 – ore 12.00

REQUISITI

Sono ammessi al contributo i richiedenti che alla data di presentazione della domanda posseggano i seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana, di un paese dell’UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, in possesso di regolare titolo di soggiorno;

b) residenza anagrafica nel Comune e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo per ilsostegno alla locazione;

c) titolarità di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1 – A8 – A9);

  1. d)  mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggioadeguato alle esigenze del nucleo familiare (il riferimento ad “alloggio adeguato” è l’art.20 del regolamento regionale n. 2/2000 e s.m.i..) nell’ambito territoriale del Comune diresidenza; il presente requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare;
  2. e)  non avere ottenuto, per l’annualità del Fondo indicata nel bando, l’attribuzione di altrocontributo per il sostegno alla locazione da parte della regione Lazio, di Enti Locali, associazioni, fondazioni o altri organismi (rientra nella casistica in questione anche ilsoggetto beneficiario del “reddito di cittadinanza”, il cui beneficio economico si componeanche di una quota ad integrazione del reddito dei nuclei familiari residenti in abitazione in locazione);
  3. f)  non essere assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenzaabitativa e di edilizia agevolata/convenzionata;
  4. g)  essere in regola con il pagamento del canone di locazione;
  5. h)  ISEE del nucleo familiare anagrafico non superiore ad € 14.000,00 rispetto al qualel’incidenza sul valore ISEE del canone annuo corrisposto risulti superiore al 24%.
    L’ISEE di riferimento è quello in corso di validità alla data di presentazione della domandaper l’accesso al contributo ed il valore dei canoni è quello risultante dai contratti di locazione regolarmente registrati, al netto degli oneri accessori, per l’anno 2019.
    La percentuale di incidenza è determinata con la seguente formula:
    incidenza= (canone annuo effettivamente pagato/ISEE) x 100

    CONTRIBUTO

L’ammontare del contributo destinato a ciascun richiedente è fino ad un massimo di € 3.098,74, calcolato sull’importo del canone annuo, al netto degli oneri accessori, effettivamente versato e determinato con la seguente formula:
ammontare massimo del contributo = canone annuo effettivamente versato – canone sopportabile

Il canone sopportabile è determinato: canone sopportabile= ISEE del nucleo familiare x 24:100

In esecuzione della deliberazione di Giunta comunale n. 120 del 5 dicembre 2019, citata, per i nuclei familiari che includano Soggetti ultrasessantacinquenni, disabili (disabilità almeno del 74% comprovata da certificazione rilasciata dalla competente Azienda Sanitaria Locale) o famiglie particolarmente numerose (sei o più componenti) o monoparentali, il limite di reddito ISEE del nucleo familiare anagrafico, sopra indicato (non superiore ad € 14.000,00) è innalzato del 25%.

Il contributo non potrà comunque superare l’importo del canone effettivamente versato.

Qualora il fabbisogno comunale accertato sia superiore alle risorse regionali assegnate, il Comune erogherà ai soggetti collocati utilmente in graduatoria percentuali inferiori al 100% del contributo spettante, nella medesima misura percentuale per tutti i soggetti beneficiari.

In caso di decesso del beneficiario, il contributo è assegnato agli eredi facenti parte dello stessonucleo familiare residente nell’alloggio, che dovranno presentare apposita domanda ecertificazione, tramite atto notorio, attestante il loro stato.

Il Comune provvederà all’erogazione del contributo solo a seguito del trasferimento da parte della Regione Lazio del relativo finanziamento.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Il richiedente dovrà presentare domanda di contributo utilizzando l’apposito modello fornito dal Comune (allegato al presente avviso).

Le dichiarazioni sono rese dal richiedente sotto la propria responsabilità, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e s.m.i. (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) e quindi soggette a sanzioni amministrative e penali.

La domanda deve necessariamente contenere la seguente documentazione:

  1. copia del documento di identità del richiedente;
  2. permesso di soggiorno o carta di soggiorno (per gli inquilini extracomunitari);
  3. attestazione ISEE dell’inquilino/richiedente in corso di validità;
  4. copia integrale del contratto di locazione ad uso abitativo, regolarmente registrato edintestato al richiedente;
  5. copia del pagamento dell’imposta di registro annuale (F23) o, in caso di contratto in regimedi “cedolare secca”, copia della comunicazione attestante l’applicazione della stessa;
  6. copia delle ricevute di pagamento del canone di locazione per l’anno 2019 che dovrannonecessariamente contenere i seguenti dati: nome e cognome del locatore e del locatario,importo, periodo di riferimento, ubicazione dell’immobile, firma leggibile del ricevente;
  7. fotocopia del codice iban (in caso di modifica dell’iban comunicato, dovrà esseretempestivamente comunicato il nuovo);
  8. certificazione della competente Azienda sanitaria locale che documenti il riconoscimentodella disabilità (nel caso di dichiarazione della stessa);
  9. copia dell’atto di separazione o divorzio (eventuale).Può essere presentata una sola domanda per ciascun nucleo familiare.

Qualora nel corso dell’anno, cui si riferisce la domanda, per il medesimo alloggio, sia statorinnovato il contratto di locazione scaduto, il soggetto richiedente dovrà allegare alla domanda copia di ambedue i contratti di locazione regolarmente registrati e delle ricevute di pagamento dei canoni riferiti ad entrambi i contratti di locazione.

Qualsiasi variazione dei requisiti e delle condizioni indicate nella domanda deve essere comunicata agli uffici comunali preposti.

L’Amministrazione comunale procederà ad idonei controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni rese.

page3image1634848800

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al bando, debitamente compilata in tutte le sue parti, sottoscritta e corredata degli allegati, dovrà essere compilata esclusivamente sul modello (allegato al presente avviso pubblico) messo a disposizione sul sito istituzionale dell’Ente o presso l’Ufficio Relazioni conil Pubblico e dovrà pervenire entro e non oltre il termine perentorio del 31 gennaio 2020 ore 12.00, pena l’esclusione dal contributo:

  •   a mano all’Ufficio Protocollo del Comune, sito in Piazza Matteotti n. 20 – Guidonia Montecelio, negli orari di apertura al pubblico;
  •   tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: [email protected]
  •   tramite raccomandata A/R all’indirizzo: Ufficio Protocollo del Comune di Guidonia – piazza Matteotti, 00012 Guidonia Montecelio (Rm), che dovrà pervenire entro il termine di scadenza indicato.A seguito dell’istruttoria delle domande pervenute verrà dapprima predisposta e pubblicata unagraduatoria provvisoria, verso la quale sarà possibile presentare ricorsi, debitamente motivati, entro 15 giorni dalla data di pubblicazione della stessa e, successivamente, la graduatoria definitiva dei soggetti ammessi al contributo.

    Ai sensi dell’art. 8 della legge n. 241/1990 il Comune di Guidonia Montecelio non inoltreràcomunicazioni personali all’indirizzo dei singoli interessati circa l’eventuale esclusione ocollocazione nella graduatoria provvisoria e definitiva.

    Le graduatorie degli ammessi e l’elenco degli esclusi saranno pubblicate in forma anonima,secondo la vigente normativa sulla protezione dei dati personali, all’Albo Pretorio on line e sul sito istituzionale. Per individuare la posizione in graduatoria si dovrà fare riferimento al numero di protocollazione della propria domanda.

    Responsabile del procedimento: Sig.ra Rita Pratesi, presso l’Area VIII Sociale – Socio sanitario –Integrazione – Pari Opportunità del Comune di Guidonia Montecelio, con sede in via Montelucci n. 2 Guidonia Montecelio.

    Per informazioni, rivolgersi presso il Servizio di Segretariato Sociale, in via Montelucci n. 2 – Guidonia Montecelio, nei giorni e negli orari di ricevimento dell’utenza (martedì dalle ore 9.00 alleore 12,30 e giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,30 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00). Tel. 0774/301488.

    Mail: [email protected] (si evidenzia che le domande ricorrenti saranno raccolte in apposite FAQ).

     

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.