Guidonia, domani sit in davanti la Buzzi

1521

Guidonia Montecelio, la paura è quella che i forni del cementificio possano iniziare a bruciare immondizia e così le associazioni del terriotorio hanno organizzato per domani alle 14.30 un sit in presso il Cementificio Buzzi Unicem.

Dal Comune immediate le rassicurazioni. In strada domani scenderanno i cittadini del MoVimento 5 stelle Guidonia Montecelio assieme alla lista civica il Faro, Legambiente, l’associazione Amici dell’Inviolata, il Comitato Risanamento Ambientale. Vietate però le bandiere di partito. A far nascere le preoccupazioni “La votazione in senato – spiegano gli organizzatori – per far bruciare i rifiuti speciali nei cementifici che mette in serio pericolo il nostro territorio, già segnato dai problemi ambientali. La possibilità che questo possa avvenire nella Buzzi Unicem sta unendo tutti noi sotto un unica voce”. Dal Comune immediata la replica e le rassicurazioni: “In nessun modo la Buzzi Unicem sta per essere autorizzata a bruciare rifiuti, o ecoballe come qualcuno impropriamente continua a definirle; l’ampliamento richiesto da Buzzi Unicem sull’utilizzo dei materiali è fatto routinario, e non comporta alcun processo di combustione: quei materiali non verranno bruciati. Infine, nessun adeguamento degli altiforni è oggetto di richieste di autorizzazione agli Enti competenti, Regione Lazio e Provincia di Roma, da parte dell’azienda. Questo voglio affermarlo con la chiarezza necessaria a fermare qualsiasi speculazione>. A dichiararlo è il Sindaco di Guidonia Montecelio, Eligio Rubeis.

Testo da visualizzare in slide show