Il travel book dei 33 siti Unesco edito da Ferrovie dello Stato

206

Venezia, Ravenna e Mantova. Naturalmente Roma ma anche Tivoli, Assisi o Pompei. E poi i centri storici di Firenze e Pisa o la citta’ di Palmanova. Sono 33 i siti Unesco presenti in Italia, sul totale di 54, che sono raggiungibili via treno. Per questo motivo, e per favorire gli spostamenti dei turisti su rotaia, soprattutto internazionali, oggi Trenitalia ha presentato il nuovo ‘travel book’ “Patrimonio mondiale dell’Unesco-i 33 siti italiani da raggiungere comodamente in treno”, una guida cartacea di 240 pagine realizzata in collaborazione con l’Unesco. La presentazione e’ avvenuta a palazzo Firenze dove ha sede la commissione nazionale italiana per l’Unesco. La guida sara’ distribuita nelle agenzie di viaggio e forse nelle edicole e arriva dopo altre guide di Trenitalia come quella per raggiungere i borghi o le spiagge d’Italia. All’interno del volume sono contenute le indicazioni trasportistiche ma anche cenni storici ai vari siti culturali. Al momento esiste la versione web.

“Il nostro catalogo- ha spiegato Serafino Lo Piano di Trenitalia- facilitera’ la visita ai siti Unesco raggiungibili con Trenitalia. Il turismo deve essere la prima industria del Paese e noi siamo impegnati sempre piu’ a far conoscere il nostro patrimonio soprattutto ai turisti stranieri, anche grazie ai nostri 18.000 punti vendita nel mondo e 6.600 agenzie che usano il nostro sistema di prenotazione. Voglio ricordare che il 2018 ha visto crescere dell’8% i viaggi del tempo libero”.

“Il libro che abbiamo presentato oggi- ha aggiunto Enrico Vicenti, in rappresentanza dell’Unesco- dimostra quanto senza trasporti la fruizione della cultura diventi molto piu’ complessa. L’Unesco ritiene che questo sia anche un caso molto concreto per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile integrato”.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.