Incendio sulla Tiburtina, dissequestrata la casa dove morirono Ines e Rosanna

1181
La casa lungo la Tiburtina Valeria dove morirono Ines Scrocca e Rosanna Schianchi
La casa lungo la Tiburtina Valeria dove morirono Ines Scrocca e Rosanna Schianchi

Dissequestrata la casa dove, lo scorso 7 agosto, hanno perso la vita due donne a causa del grande incendio che per oltre quattro giorni ha arso i terreni lungo la Tiburtina Valeria.

A causa del rogo morirono Ines Scrocca di 92 anni e Rosanna Schianchi di 68, madre e figlia. Una tragedia rimasta nel cuore di tutti i tiburtini. La figlia cercò di andare a prendere la madre, che riposava al piano di sopra, ma non fecero in tempo ad uscire dall’abitazione. Il fumo del violento incendio riempì la casa e per loro non ci fu scampo.

Ora all’edificio sono stati tolti i sigilli ma le indagini sono ancora aperte. Polizia, carabinieri forestali e vigili del fuoco sono ancora al lavoro per capire cosa sia accaduto quel maledetto 7 agosto e per dare risposte alla procura di Tivoli che ha aperto un fascicolo, contro ignoti, per i reati di omicidio colposo ed incendio boschivo. Il pubblico ministero Filippo Guerra, ed il procuratore di Tivoli, Francesco Menditto, seguono il caso.

Le indagini

Il lavoro delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco è essenziale e difficile. Appurare il punto esatto da cui sono partite le fiamme e come sono arrivate all’abitazione di via Tiburtina Valeria 32 è indispensabile per accertare eventuali responsabilità. Responsabilità di chi, eventualmente, ha causato l’incendio ma anche di chi, non pulendo i propri terreni, ha permesso al fuoco di arrivare così velocemente all’abitazione, senza lasciare scampo alle signore Ines e Rosanna.

Le ipotesi della prima ora

All’indomani del tragico rogo si fecero diverse supposizioni sull’origine dell’incendio. Tra le prime ipotesi c’era un collegamento con il cantiere sulla vicina linea ferroviaria, ma anche un fuoco di pulizia sfuggito al controllo, un fatto accidentale e, non ultimo, l’intervento di un piromane. In quei giorni di agosto Tivoli era flagellata di incendi. Ogni giorno si alzavano colonne di fumo, spesso anche più insieme ed in diverse parti della città.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here