Intonaci 2018 la nuova edizione a Tufo2 min di lettura

1255
intonaci 2018 tufo
intonaci 2018 tufo

Intonaci 2018 la nuova edizione, mappatura GPS delle opere, una nuova rivista ARTEC dedicata all’evento.

Ai nastri di partenza anche per questo 2018 il progetto “Intonaci!” a Tufo. Nuovo look per zone degradate, murales, interventi di recupero e di abbellimento anche per la scuola e un nuovo connubio tra arte e tecnologia.

Questa è la nuova edizione Intonaci che promette sorprese per tutti, con piccoli e grandi cambiamenti. Prevede, infatti, la realizzazione di un minor numero di murales rispetto agli anni precedenti. Questo perché si è scelto di puntare su interventi mirati e particolari, un cambio di rotta che ha l’obiettivo di rappresentare il progetto pilota che diventerà il cuore delle attività del “Polo artistico”, una realtà che sta nascendo dalla collaborazione e dalla fratellanza tra gli Artisti della Valle del Cavaliere, la proloco di Tufo ed il Comune di Carsoli.

Grazie ad “Intonaci!” 2018 sarà curata la sistemazione della fonte battesimale nella centrale chiesa di San Giuseppe, sarà realizzato un murales di grandi dimensioni (circa 9×6 metri), e non solo. Sarà scelto un angolo di Tufo, che versa in particolare condizione di degrado, per farlo tornare a splendere attraverso interventi di recupero artistico e urbanistico. E questo è il compito degli artisti, dei bambini, dei ragazzi che faranno parte del laboratorio al quale prenderanno parte anche gli ospiti della Comunità Passaggi di Carsoli.

Intonaci 2018, le università e le scuola.

Dal 14 al 23 luglio Tufo ospiterà nuovamente gli allievi dell’Accademia di belle arti di Sassari guidati dal Professor Giovanni Sanna. Al loro fianco, per la prima volta, anche gli allievi dell’Accademia di belle arti di Roma con il Professor Eclario Barone.

Inoltre “Intonaci!” 2018 è al lavoro per una scuola più bella. Gli artisti lavoreranno per realizzare, in collaborazione con alunni ed insegnanti della Scuola primaria di Carsoli, un intervento di abbellimento artistico a favore del loro istituto.

“Intonaci!” 2018 si apre al mondo. Le attività culturali e artistiche in programma avranno anche valenza formativa: gli allievi delle Accademie vedranno riconosciuti dai rispettivi atenei i crediti formativi per quanto svolto. Inoltre è in preparazione un programma formativo per gli studenti dello stato di New York. Le autorità newyorkesi sono intenzionate a proporre l’esperienza di Intonaci anche agli allievi più meritevoli, selezionati nei licei e nelle università statali.

Tra arte e tecnologia

L’edizione 2018 di “Intonaci!” sposa arte e tecnologia. Tutte le opere saranno geolocalizzate grazie ad una sperimentazione che prevede un monitoraggio dall’alto così da poterle individuarle attraverso un sistema ed anche su Google Maps, rendendole così immediatamente individuabili.