Italia in zona bianca, cade l’obbligo della mascherina all’aperto

272

L’Italia torna a respirare. Dopo tanti mesi da oggi cade l’obbligo della mascherina all’aperto. L’intera penisola infatti è in zona bianca con “una incidenza stabilmente e significativamente sotto i 50 casi x 100.000 abitanti nei 7 giorni, indicativa di una contenuta circolazione del virus SARS-CoV-2”, ha fatto sapere il Cts. Non bisogna però abbassare la guardia, la variante Delta continua a diffondersi e si stima che entro fine agosto il 90% dei casi in Europa sarà di questo tipo.

A lanciare l’allarme è stato l’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che ha raccomandato di completare quanto prima il ciclo vaccinale. Al riguardo ieri il il commissario straordinario al Covid Francesco Paolo Figliuolo ha rassicurato circa la quantità di vaccini disponibili: abbiamo sieri “a Rna a sufficienza. Ora usiamo AstraZeneca solo per la seconda dose agli over 60 e Johnson per le persone difficili da individuare o per categorie particolarmente mobili”. E riguardo la confusione sulla vaccinazione eterologa ha ammesso: “Probabilmente si poteva comunicare meglio”.

Lazio

“Il Lazio è la prima regione italiana per numero di immunizzati sulla popolazione e in questo momento nella regione abbiamo un calo dell’incidenza pari a 12,83 ogni 100mila abitanti, stiamo riconvertendo i posti letto Covid, liberando le terapie intensive e assistiamo a un continuo miglioramento di tutti i parametri. Tutto questo è merito di una campagna vaccinale che prosegue spedita, oggi siamo oltre i 5 milioni di somministrazioni e quasi 2 milioni di cittadini hanno concluso il ciclo vaccinale, per l’8 agosto il 70% della popolazione del Lazio sarà immunizzata. Ma questo risultato è anche frutto dell’attenzione e dell’osservanza delle regole da parte dei cittadini che hanno mostrato un senso civico encomiabile. Il mio invito è di non perdere di vista l’obiettivo, ovvero sconfiggere il Covid e di continuare a rispettare le regole di distanziamento, igiene e anche dell’uso della mascherina dove la situazione lo richiede, portatele sempre dietro”. Le parole dell’assessore regionale D’Amato.