La differenziata sbarca nelle scuole di Tivoli, premi per le classi migliori1 min di lettura

1271

#NLCronaca #NLTivoli #rifiutizero – Dopo il porta a porta sperimentale arriva, a Tivoli, anche la differenziata “in classe”. Negli istituti superiori tiburtini sbarcherà il protocollo Rifiuti Zero grazie ad un accordo tra Asa, Amministrazione comunale e Istituti scolastici superiori. Il sindaco Giuseppe Proietti, l’amministratore unico dell’Asa Francesco Girardi e il consigliere del sindaco alla Pubblica istruzione Luisa Rettighieri, hanno incontrato i dirigenti scolastici.

Nel concreto dal primo marzo in ogni classe ci saranno contenitori specifici per i rifiuti e, nelle scuole che dispongono di spazi verdi, sarà avviato anche l’autocompostaggio dei rifiuti organici con produzione di ammendante agricolo. Il personale di Asa avrà cura di formare tra gli studenti un responsabile di classe, il quale a sua volta trasferirà ai propri colleghi le informazioni relative al corretto conferimento dei rifiuti, buone pratiche che potranno essere riportate anche nelle famiglie degli studenti stessi.

Tra gli obiettivi principali del protocollo, c’è proprio l’educazione degli studenti alle buone pratiche di riduzione a monte della produzione stessa dei rifiuti. Tra le varie iniziative, sono previsti premi alle classi e alle scuole più virtuose che saranno risultate meno impattanti dal punto di vista ambientale in un anno scolastico. Per gli studenti degli istituti professionali e per Tivoli Forma alle buone pratiche si aggiungeranno degli incontro formativi volti a favorire opportunità professionali nei settori della gestione dei rifiuti e della salvaguardia dell’ambiente e del territorio.

Testo da visualizzare in slide show