La giunta di Tivoli per i pezzi, Fratelli d’Italia si chiama fuori1 min di lettura

2181

La giunta perde i pezzi, sono state ufficializzate ieri le dimissioni di Alessia Valeri. Ex Pdl, ora Fratelli d’Italia, la Valeri ha riconsegnato le deleghe che aveva ricevuto nell’ottobre del 2011.

La decisione dell’ex assessore agli Affari Legali e Personale è arrivata dopo le comunicazioni nel consiglio comunale di giovedì da parte di Marco Innocenzi, ex coordinatore Pdl ed ora elemento di spicco di Fratelli d’Italia a Tivoli.
“Avevamo detto in consiglio che avremmo rimesso il mandato – ha commentato Innocenzi – per dare modo al sindaco di poter disporre liberamente di tutte le sue prerogative per quanto riguarda la ricomposizione della maggioranza. Se il primo cittadino sarà in grado di ricomporre la maggioranza che l’ha sostenuto fino ad ora, bene, altrimenti non si può escludere un ritorno alle urne”. L’assetto a cui fa riferimento l’ex coordinatore pidiellino è quello che ha approvato il bilancio a novembre con Alleanza per Tivoli accanto al Pdl, che pure ha perso dei “pezzi” importanti come Massimo Messale, Raffaele Rossi e Raffaele Russo, e ad Erika Osimani, ex Amore per Tivoli ed ora La Destra.
“Ho riconsegnato le deleghe – ha aggiunto Alessia Valeri – anche in virtù delle difficoltà politiche, e della mancanza di coesione, che si è avvertita nelle ultime giunte. E’ difficile andare avanti nell’interesse della collettività. Il sindaco, oggi, è chiamato a fare le sue valutazioni”.

Fratelli d’Italia di Tivoli: Marco Innocenzi, Alessia Valeri, Antonio Pagliaro

Testo da visualizzare in slide show