La Guardia di Finanza farà il monitoraggio delle attività ricettive di Tivoli1 min di lettura

85
agriturismi
agriturismi

L’Amministrazione comunale di Tivoli ha intrapreso da tempo un percorso che punta a vedere riconosciuto a livello nazionale e internazionale il ruolo di città d’arte e cultura.

Una città che sia destinazione dei flussi turistici, non semplice escursione, facile da raggiungere e con un offerta ricettiva artistica e ricreativa di qualità.

Una città in cui tornare per l’accoglienza e la ricchezza delle proposte.

Nell’ottica di promuovere e privilegiare un turismo sostenibile per il tessuto urbano puntando alla qualità più che alla quantità, il Comune in collaborazione con la Guardia di Finanza sta verificando la regolarità delle strutture ricettive turistiche operanti nel nostro territorio ed il rispetto delle normative vigenti che prevedono una serie di adempimenti da parte degli operatori a tutela degli ospiti, della loro accoglienza in città e della pubblica sicurezza.

Sono prematuri i tempi per un bilancio di questa attività di controllo su tutto il territorio, ma le verifiche hanno dato evidenza di irregolarità con conseguenti sanzioni a carico di chi non era in possesso della documentazione prevista ex legge  per l’esercizio di tali attività turistiche o non rispettava gli adempimenti previsti quali ad esempio il versamento dell’Imposta di Soggiorno.

L’auspicio, espresso dall’Amministrazione e condiviso dalle parti interessate, è quello di stimolare il settore ricettivo verso una maggiore correttezza  e professionalità, con l’obiettivo di renderlo parte attiva delle politiche turistiche dell’Amministrazione comunale.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.