La poesia di oggi: “Er fojo bianco”

1292

Er fojo bianco

Oggi quer che colpisce è ‘na censura,
magari non violenta, sempre dura.
A prima paggina de ‘sto giornale
nun è la stessa se internazionale.

Promossa da ‘no stato mussurmano,
nello specifico parlamo pachistano.
E qui nun centreno le religgioni
ma scontro permanente tra nazzioni.

E quanno è la politica che brama
mica je se po’ dì “scusi, chi chiama?”
Tu da New York, te lecchi ‘n poco Obama,
facenno un bell’articolo su Osama.

Bin Laden, di cui tanto scritto e letto,
rimane ancora er mostro prediletto.
E forse è la frequenza er granne intoppo,
quarcuno ch’avrà detto: “adesso è troppo”.

E quinni ha fatto ‘n gesto volontario
geniale ner suo intento reazionario,
Ner monno dove er “dillo” tiene banco,
la massima protesta è ‘n fojo bianco.

http://www.corriere.it/foto-gallery/esteri/14_marzo_23/pakistan-articolo-bin-laden-new-york-times-censurato-f01ae4b8-b27e-11e3-a842-5090550d57eb.shtml

(dalla penna di #2emme1esse)

Testo da visualizzare in slide show