Lanciano un petardo e feriscono un’anziana a Montecelio, l’appello della figlia al Comune: “Vietateli”2 min di lettura

1664
Rocca di Montecelio, foto di repertorio

Ragazzini lanciano un petardo e feriscono un’anziana che avrebbe riportato danni al timpano. La figlia racconta quanto accaduto sul proprio profilo facebook e lancia appelli al Comune: “Vietateli”; ai genitori: “Controllate come spendono i soldi i vostri figli” e ai commercianti: “Non vendeteli ai minori di 15 anni”. La donna è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli e sono stati allertati carabinieri e polizia municipale. “Da una bravata – scrive la figlia- può succedere anche qualcosa di irreparabile”.

LA BRAVATA. IL LANCIO DEL PETARDO

Poteva finire in tragedia la bravata di un gruppetto di ragazzini che lunedì pomeriggio ha preso di mira un’attività commerciale al centro di Montecelio, proprio sulla scalinata della piazza principale. I ragazzini nonostante i richiami della proprietaria del negozio hanno continuato a lanciare petardi. Alla fine uno è scoppiato proprio ai piedi della madre anziana della titolare che sembrerebbe aver perso l’udito.

IL RACCONTO DELLA FIGLIA DELLA VITTIMA. LO SFOGO SU FACEBOOK

“Facebook mi chiede a cosa sto pensando. Penso alla salute di mia madre che per colpa di un gruppo di teppistelli perderà l’udito in un orecchio! Tutto è successo lunedì sera verso le ore 18,00 davanti il mio negozio in via Servio Tullio. Era dalle 16,00 che un primo gruppetto ha iniziato a gettare prima miccette e poi rauti davanti all’entrata del negozio. Questo primo gruppo di bambini intorno ai 10 anni dopo una mia sgridata è scappato via ed ha smesso”,

UN SECONDO GRUPPO DI RAGAZZI

“Verso le 17,30 è arrivato un altro gruppo di ragazzi e ragazze più grandi, 13 – 17 anni circa! Hanno iniziato a gettare petardi tanto che non eravamo padroni di uscire dal negozio! Lì ho strillati ma ho ricevuto solo in risposta parole volgari e di provocazione! Ho telefonato ai Carabinieri perché non ce la facevo più. Sentendomi telefonare sono scappati ma dopo qualche minuto, erano circa le 18,30, qualcuno è ritornato”.

IL LANCIO DEL PETARDO E IL FERIMENTO DELL’ANZIANA

“Mia madre era davanti la porta perché stava uscendo e non ha fatto in tempo a scansarsi che è stata raggiunta da un grosso petardo lanciato dal muretto di fronte. Abbiamo portato Mamma al pronto soccorso dove le sono stati fatti i primi accertamenti e dovrà fare una visita specialistica per vedere l’entità del danno subito all’orecchio. Tutto è stato segnalato alle autorità, Carabinieri e Polizia Municipale”.

GLI APPELLI

La figlia della donna rimasta ferita lancia una serie di appelli. Al Comune chiede di intervenire e di vietare la vendita di tali prodotti. Ai responsabili chiede di assumersi le proprie responsabilità. Ai commercianti chiede di rispettare la legge: “L’articolo pirotecnico – ricorda su facebook – di libera vendita non è vendibile a ragazzi al disotto dei 15 anni”. E alla fine la donna si rivolge ai genitori affinché si assicurino che i propri figli non comprino cose dannose: “Da una bravata può succedere anche qualcosa di irreparabile”.

A Tivoli è stato già vietato l’uso di petardi in luogo pubblico, la decisione è stata presa a novembre dal Sindaco

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.