Martiri delle Foibe, Cacioni (FdI) “Al Giorno del ricordo manca il sindaco Barbet”

270
Immagine da facebook

Martiri delle Foibe, Cacioni (FdI) “Al Giorno del ricordo manca il sindaco Barbet”.  Cacioni (FdI): “Ho reso omaggio io nell’indifferenza di un’amministrazione vergognosa”. La consigliera attacca l’amministrazione pentastellata. “É vergognoso e imbarazzante che non sia stata prevista dal sindaco Michel Barbet nessuna manifestazione ufficiale e che nessun rappresentante in veste istituzionale abbia reso omaggio, in una giornata dedicata alla memoria per legge già dal 2004”.

LA NOTA

“A rinnovare la memoria di questo eccidio, a Villalba, nella piazza che per prima in Italia nel 1997, è stata dedicata proprio ai martiri delle Foibe, per volere dell’allora deputato e consigliere comunale Vittorio Messa, ha pensato Fratelli d’Italia, con l’impegno del dirigente nazionale Alessandro Messa, dello storico circolo Ettore Muti e delle associazioni Donne d’Italia, Trevvvù ed Azione studentesca Guidonia, in una partecipata e commovente manifestazione, in cui ho potuto personalmente rendere omaggio e deporre una corona di fiori a nome anche dei tanti cittadini che non si sentono rappresentati da questa amministrazione”. “Presenti anche il consigliere comunale di Guidonia Montecelio Giovanna Ammaturo, ed alcuni dei candidati alle prossime elezioni politiche nei collegi uni e plurinominali di Camera e Senato: Barbara Saltamartini, Marco Marsilio e Alessandro Palombi”.

LE PAROLE DEL SINDACO BARBET SU FACEBOOK POSTATE IL 10 FEBBRAIO

“Giornata della memoria per le vittime delle foibe. Michel Barbet: “Atto disumano e ingiustificabile, l’umanità impari dai suoi errori”. Migliaia di cittadini inermi gettati ancora vivi tra le cavità carsiche friulane alla fine di una sanguinosissimo conflitto mondiale. Una ferita che lascia ancora oggi sgomenti coloro che credono nel dialogo e nella nonviolenza come fondamenti nella costruzione della democrazia. Dal 2004 il 10 febbraio è una solennità civile nazionale istituita per legge proprio per ricordare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e ricordata nella giornata in cui, nel 1947, fu firmato il trattato di pace che metteva fine alle controversie territoriali tra Italia e Jugoslavia. Continua Michel Barbet: “La nostra amministrazione ricorda questa giornata con dolore, ma anche con la consapevolezza e la determinazione di dare il massimo perché mai più accadano tragedie del genere. Il secolo scorso è stato funestato da violenze ed eccidi che noi oggi non dobbiamo e non possiamo più giustificare”.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here