Monterotondo, stadio del nuoto, via libera all’affidamento definitivo3 min di lettura

1472

Si chiude la controversa vicenda dell’affidamento gestionale dello Stadio del Nuoto. La quinta sezione del Consiglio di Stato ha infatti respinto, martedì 11 settembre, l’appello presentato dal Comitato territoriale Uisp, confermando l’ordinanza emessa il 25 luglio scorso dal TAR del Lazio.

Vale la pena ricordare che già in quella sede i magistrati avevano rilevato l’inconsistenza delle obbiezioni mosse nei confronti della composizione e delle attribuzioni di ruoli della Commissione di gara istituita dal Comune, decretando di fatto la regolarità delle scelte adottate e quindi l’esito della procedura di gara per l’affidamento in concessione dell’impianto, aggiudicata alla società Sport Shuttle.

«La sentenza – afferma il vicesindaco e assessore allo sport Gerardo Casamenti – conferma l’assoluta regolarità delle procedure adottate e il buon lavoro svolto dagli uffici, di cui eravamo del resto perfettamente consapevoli. Il nostro unico obiettivo era e resta quello di affidare l’impianto in maniera conforme a quanto previsto dalle norme e a quanto indicato espressamente dalla delibera d’indirizzo di Consiglio comunale. Ora vigileremo affinché gli impegni previsti nel capitolato di gara e assunti dalla nuova gestione vengano pienamente rispettati. Mi riferisco sia al piano di gestione e d’utilizzo della piscina, compresa la modulazione delle tariffe e le gratuità riconosciute a particolari fasce d’utenza, sia agli interventi di manutenzione e miglioria della struttura».

La disponibilità dello Stadio del Nuoto torna ora al Comune. A tale riguardo è già stata inviata la comunicazione formale alla Uisp con la quale si informa che entro le ore 12 del 17 Settembre l’impianto dovrà essere libero da persone e cose. Contestualmente saranno formalizzate le procedure che definiscono i contratti di gestione tra Comune e Sport Shuttle, già libera comunque di procedere ad accogliere le iscrizioni ai corsi della stagione 2012-2013, come del resto assicurato non più tardi di quindici giorni dalla stessa Amministrazione comunale.

Riguardo l’organico tecnico già operante per conto della precedente gestione, lo stesso vicesindaco afferma che: «Sarà mia premura convocare immediatamente un incontro tra i nuovi gestori e il personale ex Uisp, in modo da verificare l’auspicata e per noi fondamentale condizione che consenta il mantenimento dei posti di lavoro. Sono fiducioso anche perché la stessa Sport Shuttle ha già manifestato una disponibilità informale in tal senso, sia a me sia allo stesso sindaco Alessandri, nel corso di un incontro avvenuto a seguito dell’assegnazione definitiva».

«Siamo pienamente soddisfatti dell’esito della vicenda – conclude il sindaco Alessandri – certi allo stesso tempo che il nuovo soggetto gestore dello stadio del Nuoto saprà prontamente recuperare il ritardo con il quale sta iniziando la stagione sportiva. Nonostante le controversie che ci hanno visto resistenti nei confronti delle loro chiamate in causa, rispetto alle quali è stata comunque confermata la legittimità e la trasparenza delle nostre azioni, ringraziamo il comitato territoriale Uisp per la lunga e proficua collaborazione di questi anni, che certamente non si cancella né si disconosce. Le attività dell’organizzazione sportiva non si esauriscono certo nel nuoto, siamo perciò sicuri che la funzione educativa e formativa della Uisp continuerà con successo e intensità nelle altre discipline sportive di loro competenza».

Testo da visualizzare in slide show

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.