Movimento Consumatori: rimborsi e diritti dei passeggeri dei voli cancellati da Ryanair

148

Movimento Consumatori: rimborsi e diritti dei passeggeri dei voli cancellati da Ryanair. Nelle ultime settimane la famosa compagnia di voli aerei a basso costo Ryanair è nel vortice delle polemiche a causa dell’annullamento di migliaia di voli, con danno per i passeggeri che avevano prenotato per tempo i propri viaggi, e che quindi ora sono costretti a prenotare nuovi voli e a chiedere rimborsi.

I motivi delle numerose cancellazioni di voli sono ufficialmente imputati dalla Ryanair alla gestione del proprio personale. L’amministratore delegato della Ryanair, Michael O’Leary, in un video si rivolge ai suoi oltre 13mila dipendenti e dichiara «Abbiamo fatto un pasticcio e per questo chiedo scusa, personalmente, a ognuno di voi», scuse che arrivano dopo giorni di minacce ai piloti «Chi non si presenta a lavoro ne pagherà le conseguenze», seguite poi da generose offerte «Diamo 12mila euro ai piloti che tornano dal loro periodo di riposo». Nessuna scusa, invece, viene rivolta ai numerosi viaggiatori che si sono ritrovati in difficoltà .

La Ryanair sul proprio sito internet ha pubblicato l’elenco dei voli cancellati, omettendo tuttavia di fornire un’informazione ampia e trasparente circa le modalità per riprotezioni e su come chiedere i rimborsi .

“Il caso Ryanair – afferma Alessandro Mostaccio, segretario generale dell’associazione Movimento Consumatori – dimostra plasticamente come sia miope ogni politica industriale che basa il proprio successo su politiche di dumping sul prezzo, a scapito delle condizioni di lavoro e del salario del proprio personale. Confidiamo che serva di esempio per invertire una tendenza grave e spregiudicata che il caso Ryanair finalmente dimostra non essere neanche sostenibile oltreché ingiusta: fare business strizzando l’occhio al consumatore proponendo prezzi bassissimi ‘recuperando’ poi quanto ‘perso in sconti’ sul fronte dei costi del personale! Se Ryanair è oggi costretta ad essere inadempiente nei confronti di 400 mila passeggeri è perché ha imposto ai propri dipendenti per anni condizioni e salari di lavoro accettabili solo fino a quando ‘non si hanno alternative’. E’ ora di smetterla di contrapporre consumatori e lavoratori. “

In situazioni del genere i diritti dei passeggeri sono ampi e regolamentati da precise normative. In caso di cancellazione del volo, si ha diritto al rimborso del prezzo del biglietto o, in alternativa, a un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva più conveniente per il passeggero. Per chi comunque si è recato in aeroporto è prevista l’assistenza: pasti e bevande e sistemazione in albergo (compreso il trasferimento) se necessario. In più si ha diritto a una compensazione pecuniaria: 250 euro per i voli, intracomunitari o internazionali, inferiori o pari a 1.500 km, 400 per i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per quelli internazionali tra i 1.500 e i 3.500 km e 600 euro per quelli internazionali superiori a 3.500 km.

Se viene offerta la possibilità di viaggiare su un volo alternativo il cui orario di arrivo non superi, rispetto a quello prenotato, rispettivamente le 2, 3 o 4 ore, la compagnia può ridurre queste compensazioni del 50%. Il pagamento della compensazione non impedisce di avanzare una richiesta di rimborso del danno ulteriore. Per ottenere quanto dovuto, è necessario inviare una lettera raccomandata a/r o PEC a Ryanair entro sette giorni.

Il Movimento Consumatori esprime solidarietà ai dipendenti Ryanair e offre aiuto a tutti i consumatori danneggiati. Movimento Consumatori offre assistenza ai passeggeri verificando se Ryanair abbia o meno rispettato le regole imposte dal Regolamento e rappresentando alla compagnia le richieste di risarcimento.

Per sapere come aderire, potrete informarvi nella sede locale del Movimento Consumatori di Tivoli, in Via Antonio del Re n. 15 – Tivoli, tel . 0774 334270, sulla pagina www.facebook.com/movimentoconsumatoritivoli, o sul sito www.movimentoconsumatori.it

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here