Negli spazi di Rhinoceros gallery a Roma una rivisitazione di Dante

123
blank

In occasione delle celebrazioni dantesche indette a settecento anni dalla morte del Sommo Poeta, gli spazi di rhinoceros gallery a Roma, in via dei Cerchi 19, si aprono per ospitare un’originale rivisitazione della Divina Commedia che nasce dall’intreccio delle mostre EverAfter di Claudia Rogge e DANTE. In a private dream of Raffaele Curi e della presentazione dell’iniziativa La parola di Dante fresca di giornatadell’Accademia della Crusca.

Fino al 15 luglio il palazzo delle arti al Velabro, affacciato sull’Arco di Giano, apre le sue porte per ospitare un progetto espositivo ambizioso, coinvolgente e immersivo: un’originale rivisitazione della Divina Commedia che nasce dall’intreccio delle mostre EverAfter di Claudia Rogge e Dante. In a private dream of Raffaele Curi (con testo critico di Vittorio Sgarbi) e si arricchisce con la presentazione dell’iniziativa La parola di Dante fresca di giornata dell’Accademia della Crusca.

Cardine del progetto su Dante Alighieri è la mostra EverAfter di sette fotografie di grandi dimensioni, dell’artista tedesca Claudia Rogge. Nata a Düsseldorf in Germania nel 1968, Claudia Rogge realizza nel 2011 la serie di lavori che dà il titolo alla mostra ispirandosi proprio alla Divina Commedia e rappresentando i tre regni dell’oltretomba dantesco, Inferno, Purgatorio e Paradiso, in un’accezione personale e contemporanea.

In mostra si possono ammirare anche alcune opere della serie Rapport sempre di Claudia Rogge del 2005: si tratta di ritratti di giovani figure femminili che, attraverso l’elaborazione digitale, si moltiplicano all’infinito.

La mostra è gratuita e occorre portare gli occhiali  da sole.

Rhinoceros Gallery

Nel 2018 nasce rhinoceros gallery. Gli spazi artistici della galleria, in parte espositivi e in parte di vendita, sono svelati al pubblico seguendo particolari impronte lungo i sei piani del palazzo e culminano con un punto di ristoro e la visione delle terrazze panoramiche.
Ispiratrice della proposta artistica e culturale della galleria d’arte è la Fondazione Alda Fendi – Esperimenti.
Il concetto di “Esperimento” è la vera anima e la forza della Fondazione: fin dall’inizio si è dato spazio alla ricerca, coniugando arte e spettacolo, passato archeologico e tecnologia, con l’intento di sfidare le definizioni e le formule per essere liberi dagli schemi e dalle regole.
Con rhinoceros viene creato uno spazio espositivo di 800 metri quadrati nel Foro Boario, un’area di centrale importanza nella Roma antica.
La riqualificazione dell’area comprende il recupero e la ristrutturazione – firmati dall’archistar Jean Nouvel – di un palazzo storico, tra il Velabro, il Palatino e la Bocca della Verità denominato “rhinoceros”. Con sei piani dedicati all’arte, dal segno forte e non convenzionale, questa architettura sempre in tensione è un motore di creatività e un luogo di cultura per produrre esperimenti in assoluta libertà. rhinoceros, ispirato ai Passages di Parigi di Walter Benjamin, propone una modalità innovativa ed extra ordinaria, con mostre, creazioni multimediali, action, interferenze artistiche che vanno dalle arti visive a quelle performative, ma anche un modulo per abitare e per vivere l’arte e nell’arte.
In quest’ottica di risanamento dell’area del Foro Boario rientra una serie di interventi donati da Alda Fendi alla città di Roma: l’illuminazione permanente dell’Arco di Giano, dono di Alda Fendi alla città di Roma e realizzata da Vittorio Storaro (vincitore di tre premi Oscar per Apocalypse Now, Reds, L’ultimo imperatore) e Francesca Storaro (lighting designer).
Obiettivo, oggi come sempre, creare esperimenti nei quali vivere, abitare, come in una “città dell’arte”. Dal passato al futuro, passando per un presente in continua e veloce trasformazione.

INFORMAZIONI:

rhinoceros gallery

Indirizzo: Roma, via dei Cerchi 19

La mostra è aperta dal martedì alla domenica dalle 11.00 alle 20.00.

Ingresso gratuito. È necessaria la prenotazione.

Per informazioni:

(+39) 340.6430435

[email protected]

blank