Ospedale di Tivoli: per i nuovi servizi non solo fiori ma anche “spine”1 min di lettura

1349
L'ospedale di Tivoli
L'ospedale di Tivoli

Ospedale di tivoli

Non sono tutte rose e fiori per l’ospedale di Tivoli, le inaugurazioni di lunedì hanno anche qualche spina. A sollevare le criticità dei nuovi servizi, Emodinamica, Sala Parto, Nido e Neonatologia, è la Cisl FP. L’indice è puntato sulla carenza di personale.

I RINGRAZIAMENTI

“La CiSL – ha commentato il responsabile territoriale Dimitri Cecchinelli – esprime soddisfazione per l’apertura in h 24 del servizio emodinamica (servizio salva Vita, assolutamente necessario nel nostro comprensorio) e il rimodernamento della Ginecologia/Ostetricia, con una sala parto interna ad alta tecnologia modulata anche come Camera operatoria. Finalmente dopo anni ci adeguiamo a standard europei ormai improrogabili”.

LE CRITICHE

“Ora – prosegue Cecchinelli – chiediamo alla Regione Lazio di reintegrare il personale necessario per affrontare con qualità e dignità queste nuove sfide. Ricordiamo che l’apertura in h 24 dell’Emodinamica è stata possibile grazie ad un accordo con il personale turnante molto impegnativo dal punto di vista dell’orario di Lavoro. La Camera Operatoria interna alla sezione di ginecologia/ostetricia non potrà per ora essere attiva in modo completo proprio per carenza di diverse figure professionali”.

LE CARENZE

Inoltre “Attendiamo anche gli interventi programmati dalla regione per ampliare a 60 posti letto l’area di Medicina, la ristrutturazione del DEA ormai inderogabile viste le gravi condizioni strutturali ed una diagnostica per immagini che comprenda una risonanza magnetica con l’attivazione di Sezione di diagnostica. Questi Traguardi, se raggiunti, inseriranno la struttura Tiburtina ad un livello adeguato nella risposta alle esigenze dei cittadini”.

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.