Operazione antidroga Piazza Pulita: 30 indagati e 7 arrestati1 min di lettura

2387
Operazione antidroga Piazza Pulita
Operazione antidroga Piazza Pulita

Operazione antidroga Piazza Pulita dei carabinieri nell’hinterland tiburtino. Ben 30 indagati e 7 arrestati tra Tivoli, Guidonia, Marcellina e San Polo dei Cavalieri. All’opera, la scorsa notte, 150 carabinieri, unità cinofile ed un elicottero. Un massiccio spiegamento di forse resosi necessario per eseguire le 30 perquisizioni disposte dalla procura di Tivoli a carico degli indagati e 3 ordinanze di custodia cautelare, tutte a carico di persone nate a Roma. Gli altri 4 arrestati, tutti nati a Tivoli, sono finiti in manette perché durante i controlli sono stati trovati in possesso di stupefacenti.

L’operazione Piazza Pulita è scattata al termine delle indagini condotte per due anni, dal 2014 al 2016, dalle stazioni di Tivoli Terme e San Polo dei Cavalieri e coordinate dalla compagnia di Tivoli. Tra controlli, appostamenti e pedinamenti, i militari hanno arrestato diversi spacciatori che gestivano varie piazze di spaccio nell’hinterland tiburtino e soprattutto a Tivoli Terme. I pusher indagati non erano una banda, la maggior parte di loro lavorava “in proprio”. In tutto, però, vendevano droga per 20 mila euro a settimana. Durante le indagini sono stati sequestrati 4 chili tra cocaina, hashish e marijuana. Inoltre è stato trovato un fucile a canne mozze che uno degli spacciatori utilizzava per minacciare i debitori.

Per eseguire l’ operazione antidroga dei carabinieri di Tivoli hanno avuto rinforzi dalle compagnie di Palestrina, Velletri e Colleferro.