Pasqua e Pasquetta: boom di visitatori nelle tre ville nonostante il maltempo2 min di lettura

1266

#NLTurismo #NLTivoli – Ponte pasquale, le ville tiburtine prese d’assalto nonostante il maltempo. Tra la domenica di Pasqua e Pasquetta, giornate contraddistinte da pioggia, vento e, nel migliore dei casi, tante nuvole, i tre siti sono stati visitati da oltre 12 mila persone con lunghe code alle biglietterie soprattutto lunedì. Superato il ponte pasquale ci si prepara alla prossima “invasione”, tempo permettendo, tra il 25 aprile ed il Primo Maggio.

Lo scorso anno, con delle condizioni meteo leggermente migliori, i visitatori furono circa 14 mila. Un risultato, quello conseguito nel ponte appena passato, di tutto rispetto in cui ha influito, poco visto il maltempo, l’ingresso gratuito di Pasqua, in quanto prima domenica del mese.

Nel dettaglio, a Villa d’Este, che si conferma la regina delle ville tiburtine, i turisti di domenica sono stati 1.686 e a Pasquetta 4.482, aggiungendo anche quelli del sabato precedente – 1.598 – si arriva a quota 7.766. In previsione del grande afflusso di gente, la direzione del sito Unesco aveva anche predisposto gli ingressi contingentati.

A Villa Adriana, invece, solo nel giorno di Pasquetta i turisti sono stati 2.600, 200 in meno rispetto al 2014. A Pasqua, invece, è stato tutto esaurito “domenica in villa con gusto ad libitum!”, degustazioni di prodotti a chilometri zero.

Anche Villa Gregoriana è stata “presa d’assalto” soprattutto nella giornata di lunedì, con circa 2.300 persone. Tra i visitatori moltissime famiglie, attratte anche dalle attività speciali per i bambini. Un ottimo successo l’hanno ottenuto i giochi nel parco e il riconoscimento finale di “piccolo esploratore.

LO SCORSO ANNO

La “medaglia d’oro” resta sempre appannaggio di Villa d’Este, il secondo sito Unesco di Tivoli, che nei tre giorni ha quasi toccato quota 10.000 turisti. Nel dettaglio il sabato sono entrate 1.237 persone, a Pasqua 3.228 e a Pasquetta 5.214.

Secondo “posto” per Villa Adriana che ha sfiorato le 5.000 presenze, tra Pasqua – 1.400 – e Pasquetta – quasi 3.000 -. Villa Gregoriana, invece, è stata il sito che forse ha avuto la maggiore crescita rispetta allo scorso anno. A Pasqua sono entrate 400 persone, a Pasquetta ben 2.500 ma anche martedì numeri a “tre cifre” per il sito gestito dal Fai che ha superato quota 500. Nel 2013 gli ingressi di Pasquetta furono circa 800, triplicati in due anni.

(Dal nostro periodico XL in distribuzione da domani)

La fila davanti al cancello di Villa Gregoriana

Testo da visualizzare in slide show

Lascia un commneto

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.